Cronaca

Detenuti che mangiano plexiglass e caos nelle celle. A Bancali tensione alle stelle

Il carcere sassarese somiglia sempre più all'"inferno dantesco". Episodi da bollino rosso sempre più frequenti. Sindacati in trincea: "Agenti costretti a turni massacranti ma poca sicurezza".



SASSARI - "Se si volesse utilizzare una metafora potremmo asserire che la casa circondariale di Bancali stia diventando l’infermo dantesco. Ancora criticità che in modo ormai pressoché giornaliero si registrano nell’Istituto sardo con continue aggressione subite dal personale di Polizia Penitenziaria che senza una guida ormai stenta anche nel garantire il livelli minimi di sicurezza."

A dichiararlo è il segretario generale aggiunto dell’Osapp, Domenico Nicotra. I più recenti e gravissimi episodi: un detenuto, per protesta, ha letteralmente mangiato così tanto plexiglass da dover subire, una volta trasportato al pronto soccorso, un intervento chirurgico. L'uomo, all'improvviso, ha cominciato ad inveire contro gli agenti che lo piantonavano, staccandosi la flebo dal braccio e cercando, con l'ago, di ferire i poliziotti. "Ci sono stati atti di panico, soprattutto per il personale sanitario e parasanitario dell'ospedale. Fortunatamente, con l’arrivo di ulteriore personale è stata fatta rientrare la criticità ed il detenuto è stato riaccompagnato in carcere".

Contemporaneamente al trasporto del detenuto in ospedale del detenuto, dentro il carcere il personale ha vissuto ore da incubo. Infatti molti detenuti, compresi anche qualcuno sottoposto al regime speciale del 41 bis, hanno inscenato una protesta sbattendo oggetti in contro le inferriate delle porte e delle finestre. "Anche in stituto la tensione è salita alle stelle", conclude Nicotra, "e questo nonostante la direzione dell’istituto abbia ritenuto di dover aumentare l’orario del turno di servizio da sei a otto ore e questo presumibilmente per cercare di assicurare quanto più personale. È evidente che la cura giusta per tutte queste criticità non è il cambio del turno di servizio".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it