Cronaca

52 chili di pane carasau venduto abusivamente in strada. Maxi multa a coppia di oristanesi

Prodotto in casa e venduto, senza lo straccio di una ricevuta fiscale. La Guardia di Finanza di Oristano blocca due venditori abusivi, scatta la maxi sanzione. Nei guai anche un senegalese di 27 anni, pizzicato a vendere centinaia di capi di abbigliamento falsi.



ORISTANO - Chili, tantissimi - ben 52 - di pane carasau venduto nella centralissima via Tirso, senza nessuna autorizzazione e senza battere uno scontrino che sia uno. Finiscono nei guai e con una maxi multa da pagare due oristanesi, sorpresi dalla Guardia di Finanza mentre vendevano il loro prodotto "fatto in casa". Tutto il pane è destinato a finire a un ente benefico di Donigala. Ma non è l'unica operazione svolta dai finanzieri negli ultimi giorni nella città di Eleonora.

Sequestrati anche 346 capi di abbigliamento falsi, venduti da un senegalese di 27 anni, che è stato segnalato alla procura. Le attività, oltre che essere richieste a livello ministeriale, sono da inquadrarsi nell’ambito delle operazioni a tutela dei commercianti onesti e della libera e corretta concorrenza del mercato e dei consumatori.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it