Cronaca

Cagliari, alta tensione al corteo "stop invasione". Antifascisti contro Destra arrivano alle mani

Momenti di tensione durante il corteo "Stop invasione" organizzato dal Movimento sociale sardo e Destra regionale per chiedere di "fermare l'immigrazione clandestina". Gli antifascisti del Coordinamento cagliaritano rispondono con una contro manifestazione. In via Roma i gruppi si avvicinano e arrivano alle mani, poi l'intervento delle forze dell'ordine.



CAGLIARI - Da una parte la destra, che manifesta per chiedere lo stop a quella che definiscono "un'invasione" dei migranti, dall'altra gli antifascisti che al contrario sventolano uno striscione con la scritta "refugees welcome". Questa la situazione alle 17.30 in piazza Repubblica con i due gruppi, circa 50 persone sia da una parte che dall'altra, separati da un folto cordone formato da poliziotti, carabinieri e uomini della guardia di finanza.

Insulti e sfottò da una parte all'altra di piazza Repubblica, poi il corteo della Destra parte diretto prima verso via XX Settembre, poi via Sonnino e via Roma, infine arriva al palazzo del Consiglio regionale. Nel frattempo gli antagonisti si sparpagliano, qualcuno arriva in via Roma. Qui, precisamente in via Porcile, due piccoli gruppi arrivano vicini, troppo. Vola uno schiaffo tra due persone, poi gli agenti riportano la situazione alla normalità. Che rimane per circa mezz'ora, prima di un altro breve momento di tensione tra manifestanti e agenti in tenuta antisommossa. Qualche spinta, non di più. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it