Cronaca

Da palaboxe ad aula bunker per il maxi processo. Ora diventerà una palestra

Rinasce il palaboxe e diventa una palestra per pugilato e sport di lotta. Già iniziati i lavori di riqualificazione che si concluderanno a febbraio 2018. L'annuncio: "In primavera sarà pronto".



CAGLIARI - Dopo oltre trent'anni torna a nuova vita il palaboxe di Montimixi. A febbraio diventerà una palestra per pugilato e altri sport di lotta e arti marziali. Il Comune a fine giugno ha avviato i lavori di riqualificazione della struttura in via Dello Sport che costeranno 1,3 milioni di euro. "Abbiamo vinto un bando nel 2016 con un finanziamento del credito sportivo - spiega l'assessore allo Sport, Yuri Marcialis - vogliamo rendere fruibile al più presto l'impianto, penso già dalla prossima primavera". 

 

L'impianto, circa 600 metri quadrati, all'interno verrà stravolto. Via i posti a sedere per lasciare spazio a un ring e un tatami: la funzione dunque non sarà più quella di un palazzetto in cui assistere a eventi sportivi ma diventerà una palestra. "Per gli eventi c'è il vicino Palazzetto dello Sport - prosegue Marcialis - qui invece il Comune avrà la gestione diretta e coinvolgerà varie società sportive".. 

Il Palaboxe ha una lunga storia alle spalle. Costruito negli anni sessanta su progetto dell'ingegnere Enrico Mandolesi, ospitò diversi incontri fino agli anni '80 quando venne trasformato in aula bunker per il maxiprocesso all'Anonima sequestri sarda. Poi l'abbandono e l'utilizzo come deposito di attrezzature sportive. Nel 2014 la Giunta stanziò 100mila euro con un progetto per la manutenzione. Ora la svolta definitiva.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it