Cronaca

400 piante di marijuana "mimetizzate" tra gli ulivi. Blitz della polizia a Sassari, 2 arresti

Maxi vivaio di droga in campagna, a Badde Pedrosa anche cancelli e telecamere a protezione di una grande distesa di piante di canapa. Gli agenti trovano anche una pistola e proiettili.



SASSARI - Gli agenti della squadra mobile hanno arrestato un 41enne e un 45enne, entrambi residenti nella città turritana, già noti alle Forze dell'ordine, per ed illecita coltivazione e detenzione di sostanze stupefacenti. I poliziotti sono risaliti a loro dopo lunghe indagini che hanno permesso di individuare, a Badde Pedrosa, una fiorente coltivazione di canapa indiana, occultata dalla fitta vegetazione. La piantagione, situata all’interno di un terreno coltivato ad uliveto, era protetta da un cancello chiuso con catena e lucchetto e da un moderno impianto di videosorveglianza, con telecamere ad alta definizione per individuare eventuali intrusi.

All’interno dell’appezzamento, vicino ad un rustico, gera stato realizzato un vivaio di canapa indiana dotato di un ingegnoso sistema irriguo computerizzato. Gli agenti, insieme ai colleghi del Reparto prevenzione crimine Sardegna, sono così riusciti ad estirpare 403 piante di canapa indiana, di varie dimensioni. Inoltre è stato rinvenuto ulteriore stupefacente, circa 5 chili, "steso" su dei fili ad essiccare, verosimilmente marijuana, nonché una pistola beretta, calibro 6,35, con tanto di cartucce. La coppia di coltivatori di droga è stata rinchiusa nel carcere di Bancali.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it