Cronaca

"Non accettiamo gay e animali". Proprietario di casa vacanza rifiuta coppia di turisti omosessuali

Disavventura per due ragazzi napoletani residenti nelle Marche. La prenotazione di una guest house della Calabria va in fumo. Il motivo? La loro omosessualità. La vicenda rimbalza sulla rete e crea scalpore anche in Sardegna.



CAGLIARI - La prenotazione su uno dei principali siti internet, poi lo scambio multimediale, via WhatsApp, con il proprietario di una casa vacanza di Vibo Valentia, in Calabria, che si mette d'accordo con i due futuri clienti. Messaggi classici, tra richieste d'informazioni da parte dei villeggianti e relative spiegazioni del padrone di casa. Dai locali inclusi nel mini appartamento alla possibilità di utilizzare piscina e parcheggio, passando per la formula di pagamento. Fino alle righe che fanno sbiancare una coppia di ragazzi napoletana e residente nelle Marche: "Grazie a lei per aver prenotato. È il primo anno che fittiamo e la depandanza (sic!) è nuova nuova...Finita a maggio. Importante e mi scuso se posso sembrare troglodita. Non accettiamo gay e animali. Mi perdoni ancora". Questo il testo spedito al numero di cellulare di uno dei due aspiranti vacanzieri. Risultato: soggiorno calabrese stroncato ancora prima di iniziare. La coppia, infatti, ha disdetto la prenotazione, denunciando poi il fatto all'Arcigay Napoli (regione di nascita dei due).

Così, i ragazzi hanno deciso di raccontare la loro disavventura a un portale di notizie dedicato ai gay. L'eco di quello che da molti viene definito come un "episodio di discriminazione" arriva anche in Sardegna. Massimo Arcangeli, docente di Lunguistica Italiana nel dipartimento di Linguistica e Stilistica dell'Università di Cagliari (polo nel quale ha anche ricoperto il ruolo di preside), pubblica sul suo profilo privato Facebook i due screenshot della conversazione tra la coppia di ragazzi e il padrone della guest house. "Un'incredibile vicenda di discriminazione subita da una coppia omosessuale. Benvenuti a Neanderthal Land", queste le poche ma nette righe utili a fotografare il pensiero del docente. E, tra i commenti, il coro sembra essere decisamente unico: "Una vicenda vergognosa". 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it