Cronaca

Sassari-Olbia, altri 33 chilometri aperti verso l'aeroporto. 4 corsie completa solo nel 2019

Nuovo lotto nella lingua d'asfalto che unisce il capoluogo turritano con quello gallurese, collegamento diretto con il "Costa Smeralda". All'appello mancano ancora 47 chilometri.



OLBIA - Nuovo itinerario Sassari-Olbia: aperto al traffico il lotto 9, accesso diretto alla città di Olbia. Sono ora oltre 33, sugli 80 complessivi, i chilometri del nuovo tracciato già aperti al traffico. Il lotto ultimato, del valore di circa 37 milioni, si estende per 2,7 km e comprende anche il collegamento diretto con l'aeroporto di Olbia, il "Costa Smeralda". Anas apre al traffico il lotto 9 dell'itinerario Sassari-Olbia, nel territorio comunale di Olbia. Le opere realizzate sono state presentate presso il Museo Archeologico di Olbia alla presenza del ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio, del presidente della Regione, Francesco Pigliaru, del sindaco di Olbia, Settimo Nizzi, e del direttore progettazione e realizzazione lavori Anas, Stefano Liani.



L'apertura al traffico porta a 33, sugli 80 complessivi, i chilometri di nuova strada a 4 corsie già percorribili e si aggiunge a quella già avvenuta lo scorso 23 giugno 2016 con la conclusione dei lotti 0,1, 7 e 8, e ai 3,1 chilometri del lotto 3 aperti al traffico il 29 aprile 2017. Il lotto 9, che si estende dalla fine del lotto 8 fino all'ingresso della città di Olbia, ha una lunghezza di 2,7 km e costituisce la parte terminale della Strada statale 729 Sassari-Olbia consentendo anche l'accesso diretto all'aeroporto di Olbia attraverso uno svincolo di collegamento della lunghezza di circa 1 chilometro. A corredo dell'opera sono state realizzate inoltre 4 rotatorie e 3 sottopassi che consentono il raccordo tra l'asse principale e la viabilità secondaria. Con un investimento di oltre 37 milioni di euro (interamente finanziati dalla Regione Sardegna) è il quinto lotto già completamente percorribile sui 10 complessivi dell'itinerario. Per quanto riguarda la costruzione degli altri lotti, oltre ai lotti 3 e 6, sono nella fase esecutiva anche i lotti 2, 4 e 5, consegnati alle Imprese il 16 marzo 2017 con ultimazione prevista entro due anni. L'intero lotto 3, almeno dalle previsioni, deve essere terminato alla fine dell'anno in corso, portando a circa 42 i chilometri di nuovo tracciato a quattro corsie della Strada statale 729 Sassari-Olbia. La conclusione dell'opera complessiva è prevista entro la fine del 2019 e permette una riduzione dei tempi di percorrenza di circa 35 minuti, con l'aumento del limite di velocità fino a 110km/h e una maggiore sicurezza per l'utenza stradale grazie all'ammodernamento dell'itinerario a doppia carreggiata, alla modifica di tutte le intersezioni stradali in svincoli a livelli sfalsati e all'aumento complessivo degli standard di sicurezza della nuova infrastruttura. La nuova strada 729 Sassari-Olbia, che si sviluppa per circa 80 chilometri, è un adeguamento a 4 corsie della rete esistente costituita dalle strade statali 199 e 597. Questo itinerario, una volta ultimato, rappresenta la principale arteria di collegamento est-ovest del nord della Sardegna e avrà una grande rilevanza logistica, in quanto servirà un bacino potenziale di 200mila utenti, mettendo in comunicazione le 4 principali città del nord Sardegna (Sassari, Porto Torres, Tempio e Olbia), 2 aeroporti (Alghero e Olbia), 2 porti (Olbia e Porto Torres), oltre a connettere 3 arterie fondamentali della viabilità regionale (le strade statali 131 Carlo Felice, 131 Dcn 125 Orientale Sarda). L'opera è stata complessivamente finanziata per 930 milioni con più delibere Cipe, con fondi della Regione Sardegna.

 "L'accesso diretto alla città e all'aeroporto di Olbia – afferma il presidente dell'Anas, Gianni Vittorio Armani, – è la conferma che l'apertura di un nuovo tratto stradale, non è solo il completamento di un'opera, ma soprattutto un beneficio ed un progresso per i collegamenti sul territorio. La nuova Sassari-Olbia è un' infrastruttura fondamentale, non solo per il nord della Sardegna, ma per l'intera Isola e rappresenta il grande impegno di Anas nella regione, che è uno dei più ambiziosi in Italia. Con un investimento di oltre 3 miliardi di euro, tra interventi in corso e quelli già programmati, l'innovazione e la crescita infrastrutturale della Sardegna costituisce uno dei principali obiettivi di Anas per i prossimi anni".

LA GRANA DELLA "STECCA" MILIONARIA - Rimane in piedi la protesta delle 20 imprese di costruzioni sarde che negli ultimi anni hanno eseguito i lavori sulla Sassari-Olbia, nella maggior parte dei casi in regime di subappalto. "Queste aziende, in media da circa due anni, attendono i relativi pagamenti e alcune di queste stanno formalizzando la richiesta di decreto ingiuntivo". Questo il succo della denuncia, l'11 luglio scorso, dell'Ance Nord Sardegna. Una situazione esplosiva, che rischia di deflagrare e portare a conseguenze non semplici da risolvere.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it