Cronaca

9 incendi intossicano la Sardegna nel primo giorno di agosto. Arbus verso la fine dell'emergenza

Tantissimi roghi: pascoli in cenere a Ozieri e Putifigari, macchia mediterranea divorata dal fuoco a Domusnovas e Santa Giusta. Migliora la situazione tra l'oasi naturale di Sibiri e Ingurtosu.



CAGLIARI - Sembra essere in netto miglioramento l'incendio che il 31 luglio è divampato dai territori di Gonnosfanadiga e si è esteso ad Arbus. Si va verso la bonifica dell'ultimo settore, cioè il versante di Gonnosfanadiga. Durissimo lavoro per ben quattro elicotteri regionali e il Superpuma e, dalla flotta nazionale, quattro Canadair oltre che il personale di Corpo forestale, Forestas, Vigili del fuoco e volontariato di Protezione Civile. Il fuoco, anche a causa del forte vento, ha impegnato duramente la macchina antincendi dell'Isola e ha visto confluire la maggior parte della flotta aerea nazionale. L'assessore regionale con delega alla Protezione Civile, Donatella Spano, segue le operazioni dalla Sala operativa unificata permanente di Cagliari ed è in conttato con i sindaci delle aree più colpite.

GLI ALTRI INCENDI - A Ozieri, per il pascolo alberato in località "Buttule", ha operato un elicottero regionale con il Corpo forestale, l'agenzia Forestas e le associazioni di Protezione Civile. Colpito il pascolo alberato anche di "Punta Cumpessu", nel Comune di Putifigari, dove è entrato in azione un elicottero regionale mentre a terra c'erano Corpo forestale e Forestas. Sempre a Putifigari, ma in località "Sincantu Badde de Iana", è stato necessario l'intervento di un elicottero regionale e del personale di Corpo forestale, Forestas e barracelli. A Bitti, per le fiamme che hanno trovato carburante nel bosco e pascolo alberato della località "Chicchili", sono intervenuti tre elicotteri regionali e le squadre di Corpo forestale, Forestas e dei barracelli. A Norbello, per la macchia e bosco della località "Domusnovas Canales", hanno operato un Canadair e due elicotteri regionali, mentre sul campo erano presenti Corpo forestale, Forestas, Vigili del Fuoco e i volontari di Protezione Civile. Ha interessato le aree agricole l'incendio a Santa Giusta, località "Nuraghe Nuraciana", impegnando un elicottero regionale con le squadre di Corpo forestale, Forestas e dei volontari di Protezione Civile. A Marrubiu colpite le aree agricole della località "Centro 3": qui hanno operato tre elicotteri regionali, il Corpo forestale, il personale di Forestas, i Vigili del Fuoco e la Protezione Civile. Aree agricole a fuoco anche a San Giovanni Suergiu, località "Is Perdiscis", dove è stato inviato un elicottero regionale assieme alle squadre di Corpo forestale, Forestas, Vigili del Fuoco e Protezione Civile.

Anche nel primo giorno di agosto il Corpo forestale della Sardegna sta dirigendo le operazioni di spegnimento e coordinato gli elicotteri del servizio aereo regionale e gli aerei della Protezione Civile nazionale. Aperte nuove indagini da parte dei nuclei investigativi per accertare le cause degli incendi, mentre il territorio continua a essere presidiato anche da agenti in borghese.

SULLO STESSO TEMA: Dalla vita alla morte, il fuoco distrugge tutto. Devastazione choc a Arbus e Gonnosfanadiga - LE FOTO

2150 incendi in due mesi, bollettino da guerra. Nei campi sardi danni per 20 milioni

"Il fuoco all'improvviso. Dovevo proteggere le mie pecore". Storie di eroi silenziosi: allevatori sardi salvano il loro bestiame

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it