Cronaca

Sos siccità, nelle campagne sassaresi arrivano le autobotti (a richiesta)

Acqua non potabile per irrigare i campi martoriati dal grande caldo. Via alla procedura per richiedere le forniture "urgenti", è tutto in mano al Comune. Ecco come fare.



SASSARI - Dal 9 agosto prossimo le aziende agro pastorali possono presentare istanza per avere autobotti di acqua non potabile. Il Comune di Sassari a maggio ha dichiarato lo stato di calamità naturale a causa della lunga siccità. Con la collaborazione della Protezione Civile regionale è possibile disporre delle autobotti di Forestas per portare aiuti alle aziende che necessitano di approvvigionamento idrico. Gli interventi possono avvenire solo fuori dall'orario delle attività di antincendio boschivo (che si svolgono dalle 10 alle 18).

Gli interessati possono presentare le domande a mano al Comune di Sassari, servizio Protezione Civile, via Murgia 2, oppure inviate per posta elettronica certificata a questo indirizzo email. Le richieste vengono evase secondo la disponibilità dell'autobotte e in ordine prioritario di arrivo. Nell'istanza, in carta semplice e accompagnata da copia di un documento di identità del titolare dell'azienda, devono essere indicati nome del titolare dell'azienda e dove questa si trova; tipologia dell'azienda; quantificazione fabbisogno idrico (quanti litri occorrono e per quanti giorni), numero di cellulare di un referente, data e firma del titolare dell'azienda. Per informazioni relative esclusivamente all'invio delle domande, gli interessati possono chiamare i referenti del servizio Protezione Civile, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 14, al numero +39079279160.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it