Cronaca

Invaso del Bidighinzu quasi a secco. Niente acqua per 9 ore al giorno a Bonnanaro, Borutta e Torralba

Rubinetti a secco tutti i giorni dalle 21 alle 6 nei tre Comuni del Sassarese. Motivo: sempre meno oro blu nella diga di Bessude. Salgono a 15 i Comuni dell'area colpiti dalle restrizioni.



SASSARI - Il persistere della drammatica siccità che ha colpito l'invaso del Bidighinzu rende necessario estendere le restrizioni ad altri tre centri alimentati dall'omonimo potabilizzatore: anche a Bonnanaro, Torralba e Borutta è necessario effettuare le chiusure notturne dalle 21 alle 6. Sono le stesse limitazioni già in vigore dal 19 luglio scorso a Ittiri, Tissi, Ossi, Uri, Olmedo, Sorso, Sennori, Osilo, Muros, Codrongianos, Ploaghe, Chiaramonti, Nulvi e Thiesi mentre a Sassari le restrizioni si applicano dalle 20 alle 6 nei quartieri serviti dal serbatoio di via Milano: Luna e Sole, Monte alto e medio, Monserrato, centro storico alto (da piazza Castello fino via Duca degli Abruzzi), Porcellana, Tingari, Valle Gardona e Gioscari. Il resto della città è approvvigionato dal potabilizzatore di Truncu Reale che tratta l'acqua grezza proveniente dal Coghinas.

È cura delle squadre di Abbanoa contenere quanto possibile gli orari di chiusura in base alle riserve disponibili nei serbatoi e all'andamento dei consumi.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it