Cronaca

Truffa via email, operaio del Sulcis abbocca alla lenza di pirati informatici. 14mila euro volatilizzati

La vittima si fida e inserisce codici e password all'interno di un sito falso, i ladri tecnologici hanno gioco facile e gli svuotano il conto. Molto difficile cercare di recuperare i soldi.



CAGLIARI - Nonostante i ripetuti avvertimenti - da parte della stampa e delle Forze dell'ordine - c'è ancora qualcuno che ci casca. L'ultima vittima del phishing via email è un operaio 38enne di un paese del Sulcis. Dopo aver ricevuto un messaggio nella sua casella di posta elettronica - falsificata ad arte, con tanto di logo della banca nella quale custodiva i suoi risparmi - ha inserito i propri dati bancari all'interno della email truffa, consentendo ai pirati informatici di svuotargli il conto.

Ben 14mila euro spariti nelle pieghe del web. Il malcapitato non ha potuto far altro che denunciare il fatto ai carabinieri. La vittima ha dimostrato comunque poca attenzione: sarebbe stato sufficiente leggere il mittente esatto del messaggio, ovvero info@latuanicchiaonline.it,  un indirizzo che sicuramente non è di una banca.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it