Cronaca

Spacciatore di marijuana "tradito" dal viavai di acquirenti. 16 piante coltivate nel suo giardino all'aperto

A Santadi finisce nel sacco un 40enne che, senza troppi problemi, ha coltivato l'erba nel giardino della sua abitazione, che affaccia su una strada pubblica. Facile, per i carabinieri, pizzicare il coltivare illegale a "chilometro zero".



SANTADI (MC) - A Santadi, i carabinieri hanno arrestato per il reato di produzione e detenzione illecita di sostanze stupefacenti C.S., 40enne, poiché, in seguito a una perquisizione domiciliare, è statp trovato in possesso di 16 piante di cannabis dell’altezza compresa tra i 2,30 ed i 3,50 metri, piantate all’interno di due serre artigianali nel cortile dell’abitazione, all’interno della quale sono stati inoltre rinvenuti due sacchi di juta pieni di marijuana, un bilancino di precisione ed un barattolo di vetro, contenente infiorescenze essicate.

Lo spacciatore è stato tradito dalle voci di paese e dal viavai assiduo degli acquirenti, allettati dal prodotto a “chilometro zero”, visto che la marijuana veniva raccolta direttamente dal cortile di casa, nel quale, accuratamente nascoste, erano state riattate due rudimentali serre, dal quale il “coltivatore diretto” attingeva, confezionando le dosi pronte all’uso. <yutti elementi che hanno attirato l’attenzione dei carabinieri, che hanno fatto scattare il blitz mandando “in fumo” le velleità pseudocommerciali del delinquente col “pollice verde”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it