Cronaca

Il grande santuario sardo dei cetacei da tutelare. Arzachena, giornata dedicata all'ambiente

Mediterraneo da amare e Pelagos, il santuario da salvaguardare. Nel nord dell'Isola il Comune di Arzachena di nuovo in campo per la tutela della fauna marina. Il programma completo.



ARZACHENA (SS) - Il Comune di Arzachena di nuovo in campo per l'ambiente in collaborazione con l'associazione Raimondo Bucher per una giornata dedicata alla tutela del mare e della fauna marina intitolata Mediterraneo da amare – Pelagos, santuario da salvaguardare. Incontro con le scuole, proiezioni del film documentario "Mediterraneo Mare di vita", testimonianze delle attività svolte sul campo dai volontari e un dibattito alla presenza delle personalità civili e militari locali sono in agenda mercoledì 4 ottobre, dalle 10 alle 13, nell'auditorium comunale in via Paolo Dettori.

Al centro dell'attenzione c'è il Santuario Pelagos, quel tratto di mare tra Corsica e Sardegna in cui vivono e si riproducono numerose specie di cetacei che è oggetto di attenzione del Comune da oltre 4 anni a seguito della sottoscrizione, il 15 maggio del 2013, della "Carta di partenariato tra comuni rivieraschi - Santuario Pelagos" promossa dal ,inistero dell'Ambiente. "Siamo felici di rinnovare l'opera di sensibilizzazione iniziata con la sottoscrizione del progetto Pelagos nel 2013. – dichiara il sindaco Roberto Ragnedda - La collaborazione con Sea Shepherd e con l'associazione Raimondo Bucher ci offre la possibilità di dare il nostro contributo per sostenere le iniziative volte alla salvaguardia e alla tutela dell'ambiente e dei mari: questo patrimonio è pilastro delle nostre vite e della vita del nostro territorio e va difeso. Spetta alle istituzioni dare il buon esempio". Dal 2013 il Comune ha portato avanti una serie di attività finalizzate alla sensibilizzazione, alla ricerca e al sostegno di iniziative dedicate all'ambiente marino. Il prossimo impegno è per mercoledì col programma messo a punto insieme all'associazione Raimondo Bucher e al suo presidente Francesco Depperu, in collaborazione con Cima, Centro internazionale di monitoraggio ambientale. Sea Shepherd, l'organizzazione internazionale no profit conferma la collaborazione con il Comune di Arzachena anche quest'anno.

Ospiti d'onore dell'incontro sono l'ammiraglio Giuseppe De Giorgi, ex capo di Stato Maggiore della Marina Militare Italiana e oggi volontario di Sea Shepherd, il regista del docu-film "Mediterraneo mare di vita", Caterina Ponti, e il produttore esecutivo, Gianluca Nardulli. La proiezione è dedicata in particolare ad alcune classi delle scuole medie di Arzachena e Abbiadori. Il documentario, come lo definiscono gli autori, è un'elegante nuotata negli abissi del Mar Mediterraneo in cui vengono svelati alcuni tra i più curiosi, affascinanti e misteriosi dei suoi abitanti. Con i riflettori puntanti sulla Sardegna, la pellicola è diretta, prodotta e co-ideata da Caterina Ponti, la regista –produttrice che nel 2012 ha conquistato con i suoi lavori tre riconoscimenti internazionali: il Premio Speciale del "Roma film festival", il Premio speciale all'Innovazione del 32° Fantafestival di Roma, la medaglia "Con il Rotary incontro il mondo – Rotary international" del Rotary Club di Rimini Riviera e il Premio Domenico Meccoli – Scrivere di Cinema.

Sempre per i ragazzi, la barca appoggio degli attivisti del mare di Sea Shepherd, la Brigitte Bardot attraccherà al porto vecchio di Porto Cervo grazie alla collaborazione della società Marina di Porto Cervo e venerdì 6 ottobre ospiterà una visita guidata finalizzata alla sensibilizzazione sulle battaglie portate avanti dai volontari in tutto il mondo per la salvaguardia dell'ambiente marino e dei mammiferi.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it