Cronaca

"Negli ospedali bar chiusi e distributori di bevande rimossi". I sindacati protestano

"Bar chiusi e distributori di bevande rimossi, un grave disservizio nella Assl Cagliari per utenti e operatori". Questa la protesta delle segreterie territoriali funzione pubblica di Cgil, Cisl, Uil.



"A nulla sono valse le ripetute proteste, ad oggi - lamentano le organizzazioni sindacali territoriali di Cagliari - è stato creato un grave disservizio per operatori e utenti, nell’indifferenza dell’Amministrazione. Le scriventi OO. SS. chiedono che vengano ripristinati i servizi bar e i distributori automatici, è impensabile - proseguono i tre sindacati - che per espletare una gara d'appalto e per l'installazione dei distributori di alimenti e bevande occorrano tempi biblici".

"Il perdurare dell'assenza di punti di ristoro e distributori automatici sta creando già da tempo forte disagio all'utenza che aspetta il proprio turno nelle sale d'attesa degli ambulatori e ai familiari in visita ai pazienti ricoverati. Per questa mancanza - proseguono i tre sindacati - gli operatori sono penalizzati due volte in quanto non hanno la possibilità di acquistare alimenti e bevande (in particolare acqua) ma non hanno neppure la possibilità di portarli da casa perché non hanno un luogo dove tenerli e poterne disporre in tempi brevi senza doversi allontanare dal reparto interrompendo l'assistenza e quindi mettendo a rischio il paziente ed esponendosi ad un procedimento disciplinare, senza considerare l'impossibilità di fruire del servizio mensa.  Anche queste situazioni di disagio venutasi a creare denotano lo stato di caos in cui versa la Assl di Cagliari nell'era della grande riforma tanto sbandierata dalla giunta Regionale Sarda".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it