Cronaca

Ragazzo aggredito a Cagliari da militanti di Casa Pound? "Accusa falsa e ad orologeria"

La denuncia di una presunta aggressione, in piazza Ingrao, era arrivata dal Coordinamento antifascista cagliaritano. La replica: "Si è al livello di grandi cineasti fantasy".



CAGLIARI - "Ci fa sorridere come i sedicenti antifascisti abbiano battuto ogni record di velocità nell'accusarci di un'aggressione a nemmeno 24 ore dall'annuncio dell'apertura di una nostra sede a Cagliari" – dichiara Casa Pound in una nota, dopo la denuncia del Coordinamento antifascista cagliaritano – "primato anche nell'immaginazione perché sopravvivere all'attacco di 7 persone armate di tirapugni, come millantano, vuol dire essere al livello dei grandi cineasti fantasy".

"È incredibile come questi personaggi tengano così visceralmente ad alimentare la tensione politica in città ogni volta che un movimento non di sinistra si appresti ad aprire una sede o ad ospitare i propri vertici nazionali – continua Casa Pound – respingiamo le accuse al mittente e più precisamente al centro di odio politico che il sindaco Zedda ha contribuito a costruire in uno stabile comunale di via Lamarmora, il presunto "studentato occupato" da cui sono partite le uniche vere aggressioni registrate in città in ambito politico".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it