Cronaca

Inchiesta su presunte tangenti: nove indagati

Un'inchiesta della Procura di Cagliari su una presunta corruzione -ma sono ipotizzati anche il peculato e la truffa - nata da un fascicolo per bancarotta aperto dai sostituti procuratori Emanuele Secci e Diana Lecca, ha coinvolto politici e professionisti cagliaritani.



Nove indagati, tra i quali spiccano i nomi di Ugo Cappellacci e della consigliera regionale Alessandra Zedda (all'epoca dei fatti, nel 2013, assessora all'Industria) stanno ricevendo le notifiche di proroga di indagine chieste già a novembre dai due magistrati inquirenti.

L'ex governatore sardo è iscritto nel registro degli indagati nella sua qualità di commercialista insieme ai colleghi di studio.


L'indagine dei pm Secci e Lecca, entrambi del pool dei reati finanziari, ruota su un finanziamento pubblico da 750 mila euro destinato alla Fm Fabbricazioni metalliche - sul cui fallimento stava già indagando la magistratura cagliaritana - concesso secondo l'ipotesi degli inquirenti attraverso pressioni politiche.


“La tangente di cui avrei beneficiato - sostiene Cappellacci - non esiste e non è mai esistita. Le persone che avrebbero messo in piedi questi artifici non le conosco e ne le ho mai conosciute. Sono estraneo a tutte le vicende descritte".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it