Cronaca

Pirri. Rogo in casa, salvi madre e neonato di venti giorni

Questa mattina, un neonato di venti giorni e la madre sono rimasti intossicati dal monossido di carbonio prodotto a causa di un incendio scoppiato nella loro abitazione di Pirri.



Sul posto sono subito intervenute le squadre dei vigili del fuoco che nel giro di poco tempo hanno domato le fiamme prima che si potessero propagare al resto della casa.

Le ambulanze del 118 hanno trasportato la mamma all'ospedale Marino per i trattamenti in camera iperbarica e il bimbo al Policlinico. Tutti e due erano coscienti. 


Le cause non sono state ancora accertate, ma si ipotizza che il rogo sia scaturito per una sigaretta rimasta accesa e avrebbe poi incendiato il materasso della camera da letto e alcuni arredi della stanza. Sono in corso i rilevi da parte della Polizia.

Ultimo aggiornamento: