Cronaca

Orosei: un colpo da “Lupin” finito male, recuperata la preziosa collana d’oro.

Sono bastati pochi giorni ai Carabinieri di Orosei per identificare il ladro che qualche

giorno fa aveva messo a punto un furto all’interno di una gioielleria del paese.



In un momento di distrazione dei proprietari del negozio di preziosi, simulando
di dover fare degli acquisti, il ladro, con dei modi cortesi e affabili, si era impossessato di una collana d’oro, con un ciondolo raffigurante una “Madonnina”, di cospicuo valore, allontanandosi con tutta calma, senza destare alcun tipo di sospetto fino alla chiusura dell’esercizio, quando i gioiellieri, mettendo a posto gli oggetti mostrati ai clienti durante la giornata, si sono accorti che la preziosa collana non era più nel suo espositore.

Informati subito i Carabinieri che, dopo uno scrupoloso sopralluogo nel negozio al fine di ottenere più indizi possibili per risalire all’identità del ladro, e grazie alle informazioni raccolte da diverse persone sia residenti nella zona che presenti all’interno del negozio, hanno potuto ricostruire la dinamica.
Grazie ad alcuni filmati delle telecamere di sorveglianza, i militari hanno identificato il presunto ladro e a seguito di perquisizione del suo appartamento, hanno ritrovato nascosta in un cassetto, la ricevuta della vendita del gioiello ad un rivenditore “compro oro” di Macomer. E’ proprio nel negozio è avvenuto il ritrovamento della collana d’oro, provento del furto, che è stata quindi sottoposta a sequestro.

I Carabinieri hanno così potuto denunciare il ladro alla competente Autorità Giudiziaria di Nuoro, alla quale il “Lupin” sardo dovrà rispondere del reato di furto aggravato.


Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it