Cronaca

Identificato il cadavere della donna rinvenuto sulla spiaggia di Abba Rossa

Ha un nome il cadavere di donna rinvenuto lo scorso 19 aprile, nella battigia della spiaggia di Abbarossa, in territorio del Comune di Santa Giusta. Si tratta della cittadina svizzera Wissmann Erika nota come “SOPHIA” di 57 anni.



Gli accertamenti sono stati effettuati  dai Carabinieri della Compagnia di Oristano. La donna da tempo viveva a Torre del Pozzo. In Svizzera, aveva solo la madre, che ora è attesa per il riconoscimento ufficiale.

Sono ancora in corso gli accertamenti per individuare le cause della morte. Le ipotesi sulla morte sono al vaglio degli inquirenti.

I primi accertamenti autoptici disposti dalla Procura della Repubblica di Oristano lasciano aperte tutte le ipotesi, comprese quelle di un malore mentre passeggiava sulla spiaggia o faceva il bagno.

Al momento del ritrovamento la donna non presentava segni di violenza sul corpo e indossava un costume da bagno. Non si conosce il come e il perché sia arrivata in quella spiaggia e sul posto del ritrovamento, nonostante le accurate ricerche dei Carabinieri, non è stato ritrovato alcun effetto personale della vittima.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it