Cronaca

Peste suina: sotto sequestro un macello clandestino e abbattuti 110 animali

La carne contaminata può essere pericolosa per l'uomo, avvertono dall'Istituto Zooprofilattico.



L'Unità di Progetto per l'eradicazione della Peste suina africana in Sardegna ha comunicato l’abbattimento, in agro di Irgoli, nelle località Sant'Elene, Sant'Andria e Gusponi, di 110 maiali allo stato brado illegale, di ignota proprietà, non registrati all'anagrafe animale e quindi mai sottoposti ai dovuti controlli sanitari da parte dei Servizi veterinari.

Nel corso degli interventi è stata inoltre trovato e messo sotto sequestro un macello clandestino, privo delle condizioni basilari per garantire la sicurezza alimentare e dotato di una cella frigo con carni e frattaglie destinate al consumo.

Immediato l'intervento degli operatori dell'istituto zooprofilattico e della Questura. L'UdP, che conduce i controlli vigilanza sul territorio in applicazione del piano e delle misure decise in accordo con Ministero della Salute e Commissione europea finalizzati all'eradicazione della PSA, dissuade i potenziali fruitori dall'assunzione di carni non sottoposte ai controlli veterinari previsti dalla legge ricordando che, nel caso di infezione, possono essere pericolose anche per l'uomo.


L'UdP rinnova l'appello a tutti i detentori irregolari di suini affinché regolarizzino la propria posizione. I Servizi Veterinari del ATS ricordano inoltre che mancano ancora comunicazioni dei censimenti annuali da parte degli allevatori di maiali, mentre ormai è operativa la Banca Dati Nazionale suina individuale.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it