Cronaca

Fulmini e scariche elettriche: squadre di Abbanoa al lavoro per far fronte ai danni causati dai temporali

Squadre di Abbanoa in campo mobilitate 24 ore su 24, tecnici elettromeccanici a lavoro per far fronte agli sbalzi di tensione, continue variazioni nel trattamento delle acque negli impianti di potabilizzazione e sovraccarico nei depuratori fognari per l’arrivo di bombe d’acqua: il maltempo in gran parte dell’Isola sta avendo pesanti ripercussioni nell’attività del Servizio idrico integrato.



Non solo le violente precipitazioni, ma anche l’accesso di scariche elettriche dovute ai fulmini stanno impegnando le squadre di pronto intervento di Abbanoa, mobilitate per garantire il servizio nelle zone colpite.

Sassari. Nel primo pomeriggio la città di Sassari e gran parte della provincia ha rischiato di restare senz’acqua. Il maltempo ha bloccato l’impianto di sollevamento dell’Enas che rilancia l’acqua grezza prelevata dal Coghinas verso i potabilizzatori di Truncu Reale (Sassari), Monte Agnese (Alghero), Castelsardo e Pedra Majore (Sedini). I tecnici del Gestore si sono immediatamente attivati per eseguire le manovre necessarie a far fronte all’emergenza. La produzione di acqua potabile è potuta andare avanti almeno parzialmente con le scorte accumulate nelle vasche. Le attività eseguite hanno consentito di evitare l’interruzione dell’erogazione nelle reti idriche al servizio delle utenze. Nel frattempo l’Enas ha attivato il proprio sollevamento e ripristinato l’alimentazione dei potabilizzatori. L’impianto di Alghero ha dovuto fare i conti anche con un blackout elettrico al quale i tecnici del Gestore hanno fatto fronte attivando un generatore autonomo. Continui stacchi di tensione hanno riguardato anche il potabilizzatore di Bidighinzu.

Temo. Le scariche elettriche causate dai fulmini hanno danneggiato l’impianto di sollevamento “Temo 1” che alimenta i rami dell’acquedotto Temo per Macomer, Bonorva e diversi centri vicini. Sono state allertate le squadre degli elettromeccanici di Abbanoa che stanno raggiungendo l’impianto per verificare l’entità dei danni. L’erogazione all’utenza è garantita dalle scorte dei serbatoi, ma se il guasto dovesse richiedere tempi lunghi per la riparazione non si escludono cali di pressione temporanee interruzioni all’esaurirsi delle riserve. La situazione è costantemente monitorata: i tecnici del Gestore stanno eseguendo le manovre in rete per ottimizzare l’utilizzo della risorsa a disposizione.

L’Oristanese. Nel distretto di Oristan il sistema di telecontrollo ha registrato numerosi allarmi relativi a sbalzi di tensione, a causa dei temporali con forte attività elettrica, e blocco delle pompe negli impianti di sollevamento a S’Ena Rubia, Mandrainas, Narbolia, Santa Giusta e nei pozzi di Oristano. Anche in questi casi le squadre di pronto intervento ed elettromeccaniche si sono attivate eseguendo gli interventi di riavvio degli impianti.

Sardara. Si sono conclusi verso le 3 del mattino i lavori di riparazione dell’Enel sulla linea elettrica dalla quale dipende l’alimentazione dell’impianto di sollevamento idrico di Terra Sisini che dall’acquedotto rilancia l’acqua verso il serbatoio di Sardara. Il guasto è durato più di 24 ore, ma grazie all’utilizzo di un gruppo elettrogeno, alle manovre in rete dei tecnici di Abbanoa e alle scorte dei serbatoio costantemente monitorate è stato possibile limitare la sospensione dell’erogazione a qualche ora durante la notte scorsa fino al completo riavvio dell’alimentazione elettrica. Già dalle prime ore di questa mattina l’erogazione era a pieno regime.

Sistema fognario. E’ stato un pomeriggio di lavoro intenso anche sul fronte del sistema fognario e depurativo in tutti i centri colpiti dai temporali: intasamenti, tombini saltati, eccezionale riversamento di detriti in fognatura e sovraccarico nei depuratori hanno richiesto uno sforzo eccezionale da parte delle squadre di Abbanoa per garantire il processo di trattamento dei reflui.

Foto di repertorio

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it