Cronaca

Morta la donna del duplice omicidio di Mandas

E’ morta questa mattina, non ha superato i postumi dell’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta d’urgenza.



Non è sopravvissuta la donna che ieri ha ucciso a fucilate i suoi figli. E’ morta questa mattina, non ha superato i postumi dell’intervento chirurgico a cui è stata sottoposta d’urgenza ieri dopo l’arrivo all’ospedale Brotzu. Le condizioni della donna sono precipitate nella tarda mattinata di oggi, il lungo intervento chirurgico che ha costretto i medici ad un duro lavoro per asportare le pallottole dall’addome, si è concluso e la donna è stata trasportata nel reparto di rianimazione, ma poche ore dopo è morta.
La tragedia si è svolta nella casa di Mandas in cui vivevano la donna e i suoi due figli disabili.
Un gesto di disperazione e di follia ha guidato la donna a farla finita uccidendo i figli e togliendosi a sua volta la vita, sparandosi.

Un vita di sacrifici quella di Angela Manca, passata ad assistere i due figli gemelli, disabili e costretti a letto.

Ha preso il fucile da caccia del genero, regolarmente denunciato, custodito in una cassaforte. Ieri mattina, approfittando del cambio della guardia tra gli assistenti e della momentanea assenza dei parenti, si è chiusa in stanza e ha sparato contro i figli Paolo e Claudio, di 42 anni. Li ha uccisi entrambi e poi ha puntato l'arma contro di sé.
Cercando di togliersi la vita. Non ci è riuscita: qualcuno ha chiamato aiuto e per trasportarla d'urgenza in ospedale, è arrivato un elicottero. In serata Angela Manca, di 64 anni, è entrata in sala operatoria: condizioni gravissime, la prognosi è riservata.
Il marito è morto una decina di anni fa. Ad aiutare la donna c'era sempre la figlia, medico di famiglia nell'Oristanese, ed assistenti e badanti che stavano dietro ai ragazzi, ormai diventati adulti, dalle 8 alle 20. Ma negli ultimi tempi Angela Manca aveva manifestato segnali di cedimento. Il primo allarme risale a tre anni fa. Nel novembre del 2015, la donna, che si occupava a tempo pieno di figli e casa, era stata trovata nella sua abitazione imbottita di farmaci. Intossicati dai medicinali anche i due gemelli, che allora avevano 39 anni. La corsa all'ospedale aveva scongiurato il peggio. Si erano salvati tutti e tre, ma i medici avevano riscontrato nelle analisi una presenza eccessiva di farmaci.
Negli ultimi tempi anche Angela Manca aveva avuto dei problemi di salute. E la situazione, nonostante il prodigarsi dell'altra figlia, era diventata sempre più pesante.
Sembrerebbe che a tormentare la donna fosse la preoccupazione, con l'avanzare dell’età per il futuro dei due gemelli. In queste settimane cercava sempre di carpire dal genero il nascondiglio delle chiavi della cassaforte nella quale era custodito il fucile. Una tragedia annunciata, frutto di disperazione.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it