Cronaca

Primo giorno di scuola per oltre 200 mila studenti sardi

Con l’inizio dell’anno scolastico arrivano anche i primi disagi.



Ore otto e trenta, prima campanella per 202.338 studenti iscritti alle scuole sarde dalle primarie alle secondarie di senso grado.
L'avvio ufficiale delle lezioni è fissato per il 17 settembre, ma molti collegi dei docenti hanno deciso di anticipare di qualche giorno l'ingresso in aula.
In base all’autonomia scolastica dei singoli istituti, chi ha anticipato l’ingresso a scuola recupererà i giorni di vacanza a cavallo con altre festività, a cominciare dai "ponti" tra fine ottobre e inizio novembre.
Primo giorno di lezione anche per settemila studenti disabili che hanno necessità dell'insegnante di sostegno, ma il ministero non dispone di un numero di insegnanti specializzati sufficiente a soddisfare tutto il fabbisogno per la Sardegna.
Per quanto riguarda il personale docenti, le scuole potranno contare rispetto all'anno scorso su circa novecento insegnanti in più, grazie a concorsi espletati quest’anno e le immissioni da graduatorie a esaurimento. Mentre è proprio di questi giorni la polemica, sollevata dai sindacati, sui trasferimenti del personale Ata non inserito nell'organico di diritto.

Ultimo aggiornamento: