Cronaca

Maltempo, l'allerta meteo devasta e fa ancora paura. Declassata a gialla per la giornata di lunedì

Allagamenti e strade chiuse in tutta la Sardegna



L'allerta meteo arancione prevista per il fine settimana appena trascorso ha lasciato disagi e gravi danni soprattutto alle campagne.
La pioggia e le forti raffiche di vento hanno provocato disagi e tanto spavento nel Nuorese. Una tromba d'aria ha investito la zona che va da Siniscola a Budoni, sulla costa orientale della Sardegna. Il vento ha sradicato diversi alberi sulla Statale 131 all'altezza di Budoni e il traffico è stato rallentato in emtrambe le direzioni. Chiuse temporaneamente  alcuni tratti delle strade statali 126, 197 e 390. A causa delle intense piogge sono stati chiusi al traffico alcuni tratti delle strade statali 126 "Sud Occidentale Sarda", 197 "di San Gavino e del Flumini" e la 390 "di Barisardo", nelle province di Sud Sardegna e Nuoro.
La strada statale 390 "di Barisardo" è stata chiusa al traffico in via precauzionale nel tratto tra Loceri e Lanusei. Il provvedimento si è reso necessario per consentire il disgaggio di alcuni massi a bordo strada resi pericolanti dalle intense piogge delle ultime ore che ancora interessano zona. Il traffico è stato deviato lungo la viabilità provinciale.Spazzata via la tettoia di un'area di servizio. Un traliccio dell'alta tensione è stato scaraventato sulla strada nello svincolo che dalla Statale si immette a Posada. Svincolo rimasto chiuso tutta la notte per consentire ai tecnici dell'Enel e ai Vigili del fuoco la rimozione del traliccio e la messa in sicurezza della strada. Il vento ha investito anche la Ss 389 Nuoro-Lanusei, dove numerosi arbusti sono caduti sulla strada. Fortunatamente non ci sono stati feriti.
    L'ondata di maltempo che sta colpendo la Sardegna continua a creare danni nelle campagne e a creare disagi nella circolazione stradale. A Flumini di Quartu, a pochi chilometri da Cagliari, un pastore ha perso una trentina di pecore che sono state travolte dall'esondazione di un piccolo fiume.


    Allagamenti in diversi centri della provincia di Cagliari e cresce la paura per la piena dei torrenti. Le continue precipitazioni lasciano in apprensione la popolazione, già colpita dalla recente alluvione di metà ottobre, in quanto diversi fiumi e torrenti soprattutto nella zona di Assemini e Capoterra sono al limite.


Intanto l'Anas ha riaperto una delle strade chiuse in via precauzionale per il maltempo, la Statale 197 nel Medio Campidano.
E' di nuovo emergenza maltempo nell'Oristanese, dove una bufera di vento e pioggia durante la notte ha provocato danni e allagamenti nei centri abitati e nelle campagne. Particolarmente colpiti Arborea, Terralba e Marrubiu, con strade allagate, alberi sradicati e linee elettriche danneggiate. La borgata di Luciano (Arborea) è rimasta senza energia elettrica. Danni anche nelle campagne di Oristano, dove è stata chiusa al traffico la strada che collega la borgata di Tieri a Villa urbana. Danni e problemi sono stati segnalati anche tra Fordongianus e Samugheo. A Cagliari e provincia ha piovuto tutta la notte: centinaia le chiamate ai vigili del fuoco per allagamenti di appartamenti e cantine ma non si registrano situazioni di pericolo o gravi danni per persone o cose. A Cagliari per precauzione il Comune ha chiuso cimiteri e parchi. Situazione critica in particolare a Pirri con piazza Italia e le strade limitrofe allagate. Chiuso al traffico anche viale Poetto, completamente allagato in direzione Poetto.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it