Cronaca

La città Metropolitana avrà un sistema di mobilità intelligente unificato

Firmato un accordo che gestirà il sistema per i restanti comuni dell'area metropolitana, ancora sprovvisti.



Convenzione fra la Città Metropolitana e ITS Città Metropolitana S.c. a r.l per l’estensione dei sistemi di mobilità intelligente per il trasporto pubblico a tutta l’area metropolitana.
È stata firmata nei giorni scorsi una convenzione di collaborazione per l’estensione dei sistemi di mobilità intelligente già realizzati e operanti nei Comuni di Cagliari, Quartu Sant’Elena, Selargius, Monserrato, Elmas, Assemini, Decimomannu, ai restanti comuni della Città Metropolitana: Capoterra, Maracalagonis, Sinnai, Sestu, Settimo S.Pietro, Pula, Uta, Quartucciu, Villa S.Pietro, Sarroch.


I lavori saranno totalmente finanziati dalla Città Metropolitana con 9.011.730 di euro attinti ai fondi del Patto per la Città Metropolitana di Cagliari, che verranno veicolati all’ITS, la Società Consortile a responsabilità limitata costituita dai Comuni di Cagliari, Quartu S. Elena, Monserrato, Selargius, Elmas, Assemini, Decimomannu, dalla Città Metropolitana di Cagliari e da CTM S.p.A.
Più specificatamente, nella convenzione è prevista l’estensione dei sistemi di ausilio alla mobilità (regolatori semaforici intelligenti, sensori conta vetture, pannelli informativi), dei sistemi di comunicazione (rete radio TETRA a disposizione delle polizie locali dei Comuni associati – rete di trasmissione dati in fibra ottica) e dei sistemi di sicurezza urbana (impianti di videosorveglianza a disposizione delle forze dell’ordine). Con questo intervento tutti i 17 Comuni dell’area metropolitana saranno dunque dotati di servizi omogenei e facenti parte di un unico sistema.
I sistemi sono stati realizzati dalla Società ITS Città Metropolitana S.c. a r.l., che è stata individuata quale soggetto unico in grado di realizzare e gestire in maniera unitaria la piattaforma intelligente della mobilità nell’intero territorio della Città Metropolitana di Cagliari, capace di garantire un’uniformità di servizi e tecnologie nel campo della mobilità, della sicurezza urbana e dell’informazione all’utenza.
Il Delegato Metropolitano alla Mobilità Fabrizio Marcello ha spiegato che “L’obiettivo è quello di utilizzare i 9 milioni di euro per creare una piattaforma unica di gestione per la mobilità in area metropolitana, che consentirà un coordinamento unitario della mobilità, della sicurezza urbana e della gestione dell’informazione all’utenza, con evidenti vantaggi a livello di qualità dei servizi offerti al cittadino”. “In aggiunta a ciò” – ha proseguito il Delegato Marcello – “l’intervento è certamente capace di determinare risparmi economici per il raggiungimento di economie di scala, sia in termine di realizzazione dei sistemi che in termine di gestione degli stessi. Da non trascurare, inoltre, importanti effetti positivi che genererà l’operazione in termini di maggiori sinergie tra forze di Polizia locali (ad esempio l’adozione di politiche di pianificazione del traffico comuni), l’ampliamento del raggio di controllo di sicurezza delle forze di Polizia e l’incremento delle capacità di attrazione di risorse pubbliche in ambito metropolitano”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it