Cronaca

Strada quattro corsie Sassari – Alghero: Ganau firma per il referendum

Continua il presidio attivato già da qualche giorno presso l'innesto della quattro corsie.



«Questa è una battaglia che deve vedere uniti tutti senza distinzione per colore politico. Deve vedere unita l'intera popolazione e non solo algherese perché siamo difronte ad una battaglia sui diritti, il diritto alla mobilità, ai trasporti, il diritto ai collegamenti rapidi che sono una delle carenze strutturali più importanti della nostra isola».


Lo ha dichiarato il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau ad Alghero per firmare il referendum consultivo promosso dal sindaco Mario Bruno per mantenere a quattro corsie il tracciato della nuova statale Sassari – Alghero.
Il massimo rappresentante dell'Assemblea sarda ha raggiunto il presidio attivato già da qualche giorno presso l'innesto della quattro corsie, accolto dal consigliere regionale del PD, Raimondo Cacciotto, dalla vicesindaca Gabriella Esposito e dal consigliere comunale di Alghero, Enrico Daga. L'iniziativa, promossa dal primo cittadino e la sua giunta, ha già visto il sostegno delle forze politiche e sociali del territorio, ma anche di semplici cittadine e cittadini che ogni giorno raggiungono il presidio per sostenere il completamento della statale 291, così come previsto dal precedente tracciato.


«Vedere bloccati i lavori per la prosecuzione della strada quattro corsie Sassari – Alghero sarebbe un dramma – ha aggiunto Ganau - uno scippo per l'intero territorio, assolutamente inaccettabile, per questo siamo tutti mobilitati con l'unico obiettivo di vedere completata questa importantissima arteria stradale, vitale per tutto il Nord-ovest della Sardegna».

Ultimo aggiornamento: