Cronaca

Tuili, atto intimidatorio: nel mirino un consigliere del Comune

Scritte rosse di minacce di morte e un disegno con una bara per Serafino Madau.



Nuovo atto intimidatorio. Nel mirino è finito il consigliere di minoranza del Comune di Tuili, Serafino Madau, che già a novembre dello scorso anno era stato destinatario di un messaggio di minacce lasciato lungo la strada vicino al cimitero.

Qualcuno ha lasciato delle scritte rosse di minacce sullo stabile dell'ex galoppatoio, nelle scritte si fa riferimento proprio a colpi d'arma da fuoco.

Infatti, contro la sua abitazione, sono stati anche esplosi alcuni colpi di fucile.

Condanna dell'atto e solidarità da tutti gli esponenti politici e amministratori locali. Un messaggio di sdegno del Presidente Pigliaru, che ha ricordato "Al ministro degli Interni Matteo Salvini ribadiamo la richiesta di dare attuazione all'accordo per la promozione della sicurezza integrata che abbiamo stretto con il ministro Minniti e nel quale si sono incardinati i singoli Patti territoriali. Consideriamo ancora valida quell'intesa e  ci aspettiamo che venga rispettata".





Ultimo aggiornamento: