Economia e Lavoro

Contributi alle Tv, pronti 2 milioni e mezzo. La Regione: "Niente fondi a chi licenzia"

2,4 milioni di euro per valorizzare la lingua sarda e aiutare le emittenti televisive, la Giunta regionale stanzia i fondi.



CAGLIARI - "I contributi alle emittenti televisive locali sono finalizzati alla tutela, alla diffusione e alla valorizzazione della cultura, della lingua e delle tradizioni della Sardegna. In un momento di forte crisi del comparto inoltre si è reso necessario intervenire a tutela delle professionalità che operano nel settore della comunicazione". A dirlo è l'assessore della Cultura Claudia Firino, a margine della seduta di giunta che ha visto l'Esecutivo approvare la delibera che stabilisce i criteri e le modalità di assegnazione dei contributi, per un totale di 2 milioni e 400 mila euro.

Graduatorie. Ne saranno definite due, stilate in base a due griglie valutative: la prima per le emittenti che hanno una copertura di segnale non inferiore al 60% del territorio, e l'altra per chi è sotto questa percentuale.

Requisiti. Le testate, oltre all'iscrizione al Roc, dovranno essere società costituite da almeno 36 mesi, e aver mantenuto il livello occupazionale negli ultimi tre anni. Sarà necessario presentare il rendiconto e il bilancio aziendale dell'anno precedente e dell'anno per il quale si richiede il contributo. Le tv dovranno inoltre avere una redazione dotata di giornalisti e personale tecnico e amministrativo con contratto a tempo indeterminato, un direttore responsabile di testata, e aver trasmesso quotidianamente nei due anni precedenti programmi informativi auto prodotti e di rilevanza locale. Il finanziamento fa riferimento a progetti realizzati solo successivamente alla pubblicazione del bando.

Ripartizione. La cifra sarà stanziata con una anticipazione sino all'80%, e il saldo erogato a seguito della rendicontazione fornita all'assessorato sulle spese sostenute, in alternativa la cifra sarà liquidata in una unica soluzione a conclusione di tutte le attività.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it