Economia e Lavoro

"I disoccupati a lavorare nei campi". Patto tra Caritas e Coldiretti

Caritas e Coldiretti unite per il lavoro. Accordo per favorire l'incontro tra la domanda dei senza lavoro e le richiesta di manodopera agricola delle imprese.



CAGLIARI - La Caritas diocesana di Cagliari e Coldiretti Cagliari questa mattina hanno firmato un accordo quadro di collaborazione per dare risposte a due opposte e complementari necessità. Da una parte il grande bisogno di lavoro che la Caritas accoglie quotidianamente nei suoi centri di ascolto, dall'altra la Coldiretti e le esigenze degli imprenditori agricoli di manodopera per lavorare la terra.

"Stiamo formalizzando e dando un minimo di organizzazione ad una collaborazione che va avanti da circa due anni – spiega il presidente di Coldiretti Cagliari Efisio Perra –. Con l'accordo di programma di oggi abbiamo previsto l'istituzione di un gruppo di lavoro che fungerà da interfaccia sia per i centri di ascolto della Caritas che per gli uffici zona della Coldiretti favorendo l'incontro tra la domanda e la richiesta di lavoro".

In sostanza i referenti della Caritas nel gruppo di lavoro, raccoglieranno, a cadenza settimanale o quindicennale, dai centri di ascolto e dal progetto Policoro i nominativi delle persone ritenute idonee e disponibili all'impiego nel settore agricolo, mentre quelli della Coldiretti indicheranno, grazie alle segnalazioni degli uffici zona le aziende che necessitano di manodopera.

"E' una collaborazione già fattiva e funzionale in quanto si tratta dell'incontro di due realtà sociali presenti capillarmente nel territorio – dice il direttore di Coldiretti Cagliari Vito Tizzano -. La nostra Federazione interprovinciale conta oltre 9 mila soci ai quali garantiamo supporto e assistenza grazie a 10 uffici zona e 88 recapiti comunali".

Ugualmente strutturata e presente nel territorio è la Caritas che dispone di 30 centri di ascolto in tutta la diocesi di Cagliari dove spesso si presentano uomini e donne che vorrebbero lavorare nel settore agricolo. Inoltre, in collaborazione con la pastorale sociale del lavoro e la pastorale giovanile segue il progetto Policoro, in cui tra le altre attività si formano i giovani in vista dell'inserimento nel mondo del lavoro.

"Riceviamo ogni anno dalle 5 alle 6 mila richieste di lavoro – racconta il presidente della Caritas don Marco Lai -. Alla gente non piace essere assistita, vogliono vivere del proprio lavoro. I sardi conservano una forte dignità e pudore che spesso li porta a vivere in condizioni estreme".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it