Economia e Lavoro

In Gallura si punta sul turismo matrimoniale

I nuovi “maghi” dei matrimoni nascono in Gallura. Sempre più coppie scelgono il nord-est Sardegna per il loro “si”. Confartigianato ha preparato i nuovi professionisti e messo in rete le imprese artigiane.



CAGLIARI - Si prendono due sposi, si aggiungono i sarti e gli orafi, i truccatori con i parrucchieri, poi i fotografi, gli operatori video, i fioristi, gli autisti e le macchine dell’autonoleggio. Si amalgama tutto con una organizzazione impeccabile, in una location da favola, tutto rigorosamente Made in Gallura. E per la coppia che si sposa il risultato sarà magico, nel posto più bello del mondo. Per fare questo non occorre essere maghi, basta essere “semplicemente” un wedding planner, un serio e preparato professionista dei matrimoni: colui che si occupa della pianificazione e dell’organizzazione del matrimonio della coppia, insieme alla coppia.

Sempre più coppie scelgono la Gallura per coronare il loro sogno d’amore e sempre più imprese artigiane si specializzano nelle cerimonie matrimoniali. Per soddisfare le sempre crescenti richieste Confartigianato Imprese Gallura ha organizzato un lungo e articolato percorso formativo, concluso pochi giorni fa. Impegnate 10 ragazze che, con gli insegnamenti di esperti mondiali dell’organizzazione di matrimoni e la collaborazione di numerose imprese artigiane galluresi, d’ora in poi potranno operare nel circuito dell’organizzazione dei matrimoni.

“La scommessa che abbiamo fatto su questo corso è stata veramente impegnativa perché si è trattato di unire in uno stesso progetto i corsisti, gli esperti e le imprese, con le loro idee, con le loro personalità e con i loro obiettivi – afferma Giacomo Meloni, Presiedente di Confartigianato Gallura – però, alla conclusione, grandissima è stata poi la soddisfazione di vedere formati dei veri manager del matrimonio”.

Ogni giorno nel mondo si celebrano circa 115 milioni di matrimoni, fa sapere Confartigianato. Complessivamente, generano 6 milioni di viaggi. I flussi turistici legati ai matrimoni non sono annoverati nelle statistiche Eurostat sul turismo e solo recentemente se ne comincia a parlare negli studi generali sul turismo nazionale o internazionale. "Si tratta, però, di un fenomeno in costante aumento. Per fare un esempio concreto basti pensare che solo negli Stati Uniti si celebrano 2 milioni di matrimoni all’anno, di cui 500mila vengono organizzati all’estero". 

La Sardegna, e la Gallura, potrebbero intercettarne una importante fetta. “Il settore matrimoniale è una fetta importante del turismo gallurese e può favorire la destagionalizzazione e la valorizzazione dei nostri prodotti e della nostra cultura – aggiunge Federico Fadda, Segretario di Confartigianato Gallura - sappiamo che le richieste non mancano ma, purtroppo, la carenza di professionalità certificate locali lascia spazio a professionisti esterni che gestiscono in tutto questo mercato, proponendo prodotti e professionisti che non trasmettono l’identità locale e non vendono il territorio nella sua interezza. Questo genera una perdita per la nostra economia in termini di valore aggiunto”.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it