Economia e Lavoro

Festival di musica nei patrimoni archeologici della Sardegna. Il progetto per "acchiappare" turisti

Dai Giganti di Mont'e Prama a Tharros, passando per il Parco dei suoni di Riola Sardo. La Regione studia la creazione di una "rete" per unire eventi e luoghi mozzafiato. "Occasione di grande visibilità".



CAGLIARI - La rete dei festival è un modello organizzativo da assumere ad esempio, che risponde efficacemente alla strategia regionale di costruire un cartellone degli eventi per promuovere nel mondo il prodotto territoriale Sardegna". A dirlo è l'assessore regionale del Turismo, Francesco Morandi, durante la presentazione del progetto turistico-culturale integrato, "Musica nella terra dei Giganti". "Associare le manifestazioni ad alcuni dei siti più prestigiosi è un modo intelligente ed efficace per valorizzare le nostre eccellenze culturali e paesaggistiche in una forma inedita, a partire da attrattori interessanti e significativi come i Giganti di Mont'e Prama, il patrimonio archeologico di Tharros e il Parco dei suoni di Riola Sardo", aggiunge Morandi.

La Regione da due anni a questa parte sollecita e sostiene gli operatori nella prospettiva di creare reti e sinergie: "E l'iniziativa promossa da Sardegna Concerti, European Jazz Expo, Dromos, Rocce rosse blues, Abbabula, Notti di Tharros e Parco dei Suoni di Riola Sardo, interpreta appieno questo stimolo, restituendo all'isola una grande visibilità, sia in termini di contenuti sia in termini di promozione". Durante tutto l'anno in Sardegna si susseguono numerose le occasioni che possono attrarre turisti. "In questo scenario gli eventi culturali e di spettacolo sono fondamentali, gli appuntamenti possono essere dilatati e organizzati in un periodo ampio, per generare importanti flussi turistici anche nella bassa stagione. L'obbiettivo finale è costruire pacchetti da immettere sul mercato, basati direttamente sulle iniziative più importanti, allo scopo di destagionalizzare", sottolinea il titolare dell'assessorato nel quale, tra i vari compiti, rientra anche quello di alzare il totale annuale di turisti nell'Isoa.

Il cartello regionale di eventi nel quale si inserisce la rete dei festival dimostra che l'isola è attrattiva anche sotto il profilo dei grandi appuntamenti e che investe in questo settore. "Su questo progetto convergono i Comuni di Cabras e di Riola Sardo, gli operatori della ricettività e dei servizi, i vettori aerei e le compagnie di navigazione, e tutti coloro che intendono strutturare un sistema di offerta in grado di generare significativi vantaggi per l'incoming turistico".


FONTE FOTO

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it