Economia e Lavoro

In Sardegna il pecorino rumeno, a Cagliari la protesta dei pastori

Il pecorino rumeno nel mercato sardo, pastori in rivolta. La Coldiretti scenderà in piazza a Cagliari domani 17 giugno.



CAGLIARI - "Alla vigilia della stagione turistica i pastori sardi con greggi al seguito e trattori lasciano le campagne per difendere il lavoro, gli animali, le stalle ed i pascoli custoditi da generazioni messi a rischio dalle speculazioni domani venerdì 17 giugno 2016, dalle 9,00 alla Fiera di Cagliari, in Piazza Marco Polo a Cagliari". Lo rende noto la Coldiretti.

A scatenare la mobilitazione dei pastori sardi è stato il taglio del 30% rispetto allo scorso anno del prezzo del latte di pecora mentre sul mercato avanza la presenza di formaggio straniero "come dimostra lo scandalo del pecorino romeno privo di qualunque etichetta trasportato in condizioni igieniche pessime all'interno di un autotreno diretto in Sardegna fermato e multato dalla polizia stradale". Non sarebbe un caso isolato come dimostra lo studio della Coldiretti su "Pecorino Made in Italy sotto attacco" che sarà presentato nell'occasione.

"L'obiettivo - fa sapere Coldiretti - è difendere una tradizione secolare che dopo il fallimento dello sviluppo industriale, rappresenta il vero valore aggiunto per il rilancio l'economia, il lavoro ed il turismo. Accanto ai pastori ci saranno allevatori, coltivatori di ortofrutta, vino, cereali e delle altre produzioni impegnati a garantire la genuinità e l'originalità della vasta offerta agroalimentare di un territorio dove produrre è piu' difficile e costoso". 

Foto archivio

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it