Economia e Lavoro

Bando regionale della discordia, allevatori della Gallura in rivolta. "Tagliati fuori"

Testo troppo restrittivo, i produttori del nord Sardegna al palo. Impossibile accedere ai fondi, cresce la protesta. "Parametri insoddisfacenti, duemila allevamenti fuori dai giochi".



CAGLIARI - I parametri di accesso ai finanziamento elencati nel bando regionale sul benessere degli animali? "Sono insoddisfacenti". A dirlo è la Coldiretti Gallura, che chiede alla Regione l’immediata modifica del testo a salvaguardia degli allevatori. Ballano molti soldi, e possono partecipare le aziende di tutta l'Isola. Ma, a detta  della maggiore associazione di rappresentanza e assistenza dell'agricoltura, è praticamente impossibile partecipare, in quanto nel testo non c'è "un incentivo destinato alla vacca nutrice", un fatto "che rende il testo favorevole solo a pochi allevamenti".

"Serve una modifica immediata che ampli il ventaglio di finanziamenti e miri alla crescita dell’intero comparto". Dopo aver presentato diverse richieste di correzione degli standard inseriti nel bando, il presidente della Coldiretti Gallura, Giambattista Manduco, torna ad analizzare il recente bando pubblicato dalla Regione: "A dimostrazione dello sbilanciamento del bando, c’è il numero irrisorio di domande presentate fino a oggi negli uffici territoriali della Gallura, poco più di una decina. Un dato che stride con l’importanza, sia numerica sia qualitativa, degli allevamenti locali". Da più di quarant’anni la Gallura ospita a livello regionale il più alto numero di allevamenti di bovini da carne, prevalentemente di razza Limousine e Charolaise. In questa provincia si registra la presenza "di circa 2000 allevamenti e di oltre 40mila bovini di razza tra vacche, tori e manze. Per valorizzare il comparto è indispensabile che il bando per il benessere animale non preveda solo un finanziamento per i vitelli da ingrasso ma formuli un capitolo specifico per gli animali da riproduzione". Il direttore della Coldiretti Sassari e Gallura, Ermanno Mazzetti, spiega che "colpisce che nel bando ci sia una disparità di trattamento tra i bovini da latte e i bovini da carne. È necessario che la Regione modifichi al più presto il testo se vuole contribuire allo sviluppo degli allevamenti galluresi".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it