Economia e Lavoro

Lettino e ombrellone in spiaggia, agli stranieri piace. Negli stabilimenti sardi +13%

Tra la fine di giugno e la fine di luglio i turisti stranieri che hanno frequentato gli stabilimenti balneari della Sardegna sono aumentati del 13% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Si tratta per lo pi¨ di turisti statunitensi, spagnoli, russi e francesi.



Sono dati estremamente positivi quelli contenuti in una recente indagine effettuata dalla CNA Balneatori tra 531 titolari di altrettanti stabilimenti aderenti all’associazione presenti in 55 località costiere di tutte le regioni italiane bagnate dal mare.

La ricerca registra un aumento complessivo del 5,4% dei turisti provenienti dall’estero rilevando una punta del 13% nella nostra regione e del 12,5% in Friuli Venezia Giulia. Molto distaccate nella classifica le altre regioni costiere. Le prime due della classe sono seguite dal Veneto (+6,4%), la Basilicata (+5,7%) e la Sicilia (+5,6%).

“E’ un dato estremamente positivo – rilevano Pierpaolo Piras e Francesco Porcu,  presidente e segretario regionale della Cna Sardegna – che conferma quanto abbiamo rilevato in altre precedenti ricerche sull’alto livello di attrattività del nostro territorio; per incentivare il turismo, in particolar modo quello straniero come dimostra la ricerca occorrono più innovazione tecnologica, il rafforzamento dell’offerta digitale ma soprattutto  il potenziamento dei collegamenti interni”. La ricerca della Cna rileva che i turisti stranieri che in questo primo scorcio della stagione hanno affollato gli stabilimenti balneari sardi sono per lo più statunitensi. Seguono turisti cinesi, spagnoli e russi. Poi francesi, olandesi,  britannici, canadesi.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it