Economia e Lavoro

Famiglie povere con bambini nati o adottati. In arrivo 275 euro

Il Governo apre il portafoglio per sostenere i nuclei familiari che hanno dato alla luce un bimbo nel 2014. Si tratta di un'unico contributo, vale anche per chi ha adottato un minore.



ROMA - Le famiglie a basso redditto potranno ricevere un contributo, una tantum, di 275 euro per il sostegno dei bambini nati o adottati nel corso del 2014. A stabilirlo è il decreto del 23 giugno 2016 del dipartimento delle politiche per la famiglia della presidenza del Consiglio dei ministri, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale. L'accredito viene effettuato verso i beneficiari della Carta Acquisti, uno strumento introdotto nel 2008 per andare incontro alle famiglie che versano in condizioni di maggior disagio economico (e concessa per valori inferiori a una soglia di 6781,76 euro nel 2014 ed 6795,38 euro nel 2015).

Sulla base degli elementi informativi forniti nel decreto, il numero dei bambini nati nel 2014 che hanno goduto di almeno un accredito sui sistemi Carta acquisti è pari a 114.168 e a quasi 4mila adottati. Tocca poi all'Inps, secondo direttive impartite dalle amministrazioni responsabili, a disporre l'accredito ai beneficiari della Carta Acquisti. L'importo unitario della misura aggiuntiva, pari a 275 euro, viene accreditato ai possessori della Carta Acquisti, entro 90 giorni dall'entrata in vigore del decreto, ossia a partire dallo scorso 18 agosto. A disposizione delle famiglie meno abbienti ci sono fondi pari a 33,5 milioni euro e laddove le risorse da destinare dovessero risultare insufficienti a soddisfare le richieste dei beneficiari, l'importo di 275 euro viene rideterminato. In caso di risorse non utilizzate, invece, queste vengono ripartite proporzionalmente tra tutti i beneficiari con l'ultimo accreditamento disposto per le Carte Acquisti nel 2016.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it