Economia e Lavoro

Premio nazionale per due stiliste sarde. "Ecco chi torna in Sardegna e non si arrende"

Due stiliste sarde vincono il premio nazionale di Confartigianato Moda: esporranno le loro creazioni a Milano al “Fashion Week” dal 23 al 25 settembre. Folchetti e Pireddu (Confartigianato): “Un riconoscimento per chi torna in Sardegna, fa impresa e non si arrende”. Il “Sistema Moda” della Sardegna: 1.106 imprese, di cui 878 artigiane, con oltre 2mila addetti.



CAGLIARI - Barbara Pala e Antonella Tedde sono le due titolari del laboratorio di moda sartoriale “Labplatdd” di Macomer (NU) che ha vinto il concorso nazionale “Young Italian Taylors” organizzato da Confartigianato Moda e destinato alle sartorie under 40. Con le loro creazioni, parteciperanno a Milano alla “Fashion Week” in programma dal 23 al 25 settembre, manifestazione di livello mondiale che ogni anno ospita 30mila visitatori e compratori con un giro d’affari di oltre 50 milioni di euro.

Le due stiliste sarde, esporranno all’interno di Apart, una “tre giorni” di eventi che offrirà a stampa e buyer una selezione di brand di ricerca, lusso ed alto artigianato, selezionati da un gruppo di professionisti esperti di moda.  Alla fine della kermesse milanese una giuria selezionerà alcune sartorie che potranno partecipare a un evento a Dubai, all’inizio di ottobre, e successivamente a Los Angeles, ospiti nello show-room di Alto italiano.

“Il riconoscimento a queste due artigiane ha un valore triplo – afferma Maria Carmela Folchetti, Presidente di Confartigianato Imprese Sardegna - perché operano in un contesto economico molto difficile, perché hanno scelto di tornare in Sardegna quando in tanti vorrebbero andare via e perché essendo donne imprenditrici devono moltiplicare le loro forze per conciliare lavoro e famiglia”. “Questo premio è la dimostrazione tangibile che, nonostante tutte le difficoltà che la Sardegna affronta, la voglia di fare impresa e di confrontarsi con il mondo e i mercati, è ancora fortissima – commenta Giuseppe Pireddu, Presidente di Confartigianato Nuoro-Ogliastra - c’è un tessuto produttivo che lavora ogni giorno tra tante difficoltà e non ha alcuna intenzione di arrendersi”.

Labplatdd, creato da Barbara Pala e Antonella Tedde, fashion designer e modellista, è un laboratorio creativo che dal suo avvio, nel 2009, opera rielaborando tessuti per la creazione di oggetti nuovi, intuitivi e originali; unendo il design, la moda e le tradizioni artigianali.
Barbara Pala si è formata a Milano dove ha frequentato L'istituto Marangoni e successivamente grazie ad una borsa di studio offerta da Elle ha conseguito un Master in Fashion Design alla Domus Academy. In seguito ha portato avanti diversi progetti e collaborazioni con nomi di rilievo dell’alta moda.

I numeri del “Sistema Moda” della Sardegna parlano di 1.106 imprese, di cui 878 artigiane, che danno lavoro a oltre 2mila addetti. Un insieme di aziende impegnato nella confezione di articoli di abbigliamento, calzature e accessori, nella tessitura, nella realizzazione di gioielli, bigiotteria, complementi d’arredamento e occhialeria. Un settore che ha risentito minimamente della crisi registrando nel 2015 un saldo negativo di 6 imprese artigiane (-0,7% contro la media nazionale del -1,4% e contro il -2,2% di tutto il comparto artigiano della Sardegna). Tra le imprese artigiane del settore, che rappresentano il 79,4% di tutto il comparto produttivo, il 41,6% (365 aziende) si trova in provincia di Cagliari, il 32,9% (289) in quella di Sassari, il 18,8% a Nuoro (165 unità) e il 6,7% (59) a Oristano.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it