Economia e Lavoro

Alghero, un'offerta per l'aeroporto: F2i dopo Bologna, Napoli, Torino e Milano punta alla Sardegna

Privatizzazione dell'aeroporto di Alghero, spunta il fondo F2i. Dopo una serie di gara andate a vuoto arriva l'unica proposta da parte del fondo di investimento che opera già a Bologna, Napoli, Torino e Milano.



"La proposta che arriva da un investitore serio e importante nell'ambito del network aeroportuale nazionale è l'esito positivo del processo che avevamo individuato sin dall'inizio e che abbiamo perseguito con determinazione. Lavoreremo per rinforzare l'Aeroporto di Alghero, per dimostrare con i numeri come l'intervento privato è il modo più rapido e affidabile per ridare una prospettiva di sviluppo durevole allo scalo".

Questo il commento del presidente della Regione, Francesco Pigliaru, sull'offerta di acquisto del 72% del pacchetto azionario Sogeaal da parte del fondo di investimento F2i (Fondi italiani per le infrastrutture), società che già opera nelle società di gestione di altri scali italiani. In particolare, F2i detiene il 10% dell'Aeroporto di Bologna, il 70% di Gesac (Napoli), il 54,46% di Sagat (Torino) e il 44,31% di Sea (Aeroporti di Milano).

"Il Riviera del Corallo, una volta messo in sicurezza, potrà crescere e trovare una dimensione nazionale e internazionale nuova e solida, in grado di attrarre altri investimenti e recuperare importanti spazi di mercato superando le criticità del passato. La Regione continua a essere presente - sottolinea Pigliaru - deteniamo il 28% del pacchetto azionario, e il contributo pubblico, in sinergia con i privati, sarà decisivo".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it