Economia e Lavoro

Appalti pubblici in caduta libera in Sardegna

Appalti pubblici: crollo verticale del mercato in Sardegna. Nei primi 4 mesi del 2017 il numero dei bandi di gara Ŕ calato del 48% e il valore delle gare Ŕ crollato del 78% rispetto al 2016: valori dimezzati rispetto al 2015.



CAGLIARI - Non si arresta il crollo verticale del mercato regionale dei lavori pubblici. Nei primi quattro mesi del 2017 il mercato, già ai minimi storici nel corso dell’anno precedente, segna una ulteriore caduta verticale. Gli ultimi dati resi noti dal centro studi della Cna Sardegna scattano una istantanea ancor più impietosa del mercato delle opere pubbliche nell’isola rispetto allo scorso anno: con 224 interventi per un importo a base di gara di 51 milioni, il mercato degli appalti in Sardegna si è ridotto del 48% e del 78% per numero e importi in gara rispetto al primo quadrimestre 2016, scendendo ulteriormente da quelli che erano i livelli più bassi degli ultimi 15 anni.

“Alla fine del 2016 avevamo registrato un timido segnale di miglioramento – commentano Francesco Porcu e Antonello Mascia, rispettivamente segretario regionale della Cna Sardegna e presidente di Cna Costruzioni - ma questo dato è stato drasticamente smentito dai primi quattro mesi del 2017, quando in media sono state mandate in gara 56 gare al mese e meno di 13 milioni. I livelli della domanda e della capacità di spesa delle amministrazioni pubbliche sono praticamente dimezzati rispetto al 2015, quando la spesa media mensile era quantificata in circa 110 gare al mese per più di 80 milioni, scese a meno di 80 interventi al mese per circa 40 milioni nel 2016".

L’ulteriore ridimensionamento degli appalti in Sardegna ha interessato soprattutto gli enti territoriali, e tutti i livelli dimensionali delle gare. Cominciata all’inizio del 2016, la forte flessione del mercato regionale degli appalti si era fatta più evidente nei mesi successivi all’entrata in vigore del nuovo Codice degli appalti: da maggio a ottobre 2016 la macchina pubblica regionale aveva promosso in media meno di 60 gare al mese, contro le 110 del 2015. 

 Il cuore del mercato isolano, ovvero i lavori di importo compreso tra 150 mila euro e un milione, che rappresentano più del 90% del numero complessivo delle gare con importo segnalato, si è dimezzato rispetto ai livelli del primo quadrimestre 2016 (che si era chiuso con una riduzione del 30% rispetto al numero del 40% rispetto all’importo in gara nel 2015).  La più grande gara del primo quadrimestre 2017 è stata promossa dal Comune di Morgongiori e si tratta di una gara di partenariato pubblico - privato (PPP) relativa alla concessione del servizio di gestione di una Casa Anziani, il cui importo complessivo, pari a 4,8 milioni, si riferisce a lavori e servizi. 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it