Economia e Lavoro

Vertenza Wind-Tre, l'azienda: "Nessun licenziamento". Ma la preoccupazione cresce

"Non ci sarà nessun licenziamento". Così l'azienda Wind-Tre dopo la mobilitazione dei lavoratori del Cagliaritano che temono per il proprio posto di lavoro: in ballo 400 persone.



CAGLIARI - L'azienda rassicura ma i sindaci della Città Metropolitana sono preoccupati. Queste le novità della vertenza dei lavoratori dei call center Wind-Tre. La nuova società, risultata dalla fusione di Wind e Tre, ha comunicato la volontà di esternalizzare alcuni servizi, tra cui la gestione dei Custmer Care. Questa scelta coinvolgerebbe il Call Center ex H3G di Elmas nel quale lavorano 400 persone alle quali occorre aggiungere quelli dell'indotto.

Si tratta di una decisione preoccupante che potrebbe avere ripercussioni su tutto il territorio cagliaritano. L'azienda nella serata di ieri ha diffuso una nota nella quale dichiara che "la cessione del ramo d’azienda relativo a quattro call center interni, comunicata alle organizzazioni sindacali la scorsa settimana, non comporterà alcun licenziamento. L’azienda, inoltre, è disponibile ad individuare, d’intesa con il sindacato, ulteriori garanzie per tutti i dipendenti coinvolti, compreso il mantenimento delle attuali sedi di lavoro". 

Tuttavia i sindaci non si fidano. La Conferenza della Città Metropolitana, riunita ieri, si è schierata con i lavoratori e ha infatti espresso l'auspicio che la mobilitazione sia utile alla risoluzione positiva della vertenza.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it