Economia e Lavoro

Espinac, bròcul, xicòria. Frutta e verdura al mercato di Alghero "parlano" Catalano

Il filo conduttore della lingua, parlata nel mondo da quasi 10 milioni di persone, utilizzata per promuovere i prodotti locali con etichette rigorosamente scritte in Catalano.



ALGHERO (SS) - Espinac, bròcul, xicòria: la frutta e la verdura al mercato di Alghero parlano Catalano. "Associare la lingua ai prodotti della terra è un'idea semplice quanto efficace. Il cibo e la parola sono il minimo comune denominatore di un popolo. A dirlo è l'assessore regionale della Cultura, Giuseppe Dessena, presente al mercato di Alghero per l'iniziativa "Fruita i Verdura al Mercat". L'obbiettivo è sensibilizzare e coinvolgere i cittadini, i commercianti e i consumatori algheresi e non, a farsi promotori della valorizzazione della lingua catalana di Alghero e supportare il rilancio dei prodotti del territorio, con questo progetto di politica linguistica. Voluto fortemente dalla Regione - assessorato della Pubblica Istruzione (servizio Lingua e Cultura Sarda) - dal Comune di Alghero in collaborazione con la Fondazione Meta e la Generalitat de Catalunya, il progetto ha l'obbiettivo di coinvolgere tutte le attività commerciali come mercati, supermercati e negozi e creare una rete di scambi attraverso un unico filo conduttore: la lingua catalana di Alghero. In questo modo si identifica il prodotto locale, si aumenta la qualità del servizio e si fidelizza il cliente. "Questo è solo il primo passo, il punto di partenza - proseuge Dessena - di un grande progetto di promozione linguistica. Vale davvero la pena citare il detto 'parla come mangi': in questo caso il cibo che ogni giorno portiamo sulla nostra tavola, i prodotti della terra, serviranno a veicolare la diffusione dell'algherese in maniera genuina, passando dal settore dell'agroalimentare sino ad arrivare a una vera e propria educazione e informazione corretta sulla lingua".

Lo sportello linguistico regionale ha creato un logo identificativo e specifico per il progetto MenjAlguerés. La realizzazione del progetto prevede la produzione di targhette con sostegno per i punti vendita, con il disegno e l'indicazione nominale in algherese della frutta e della verdura, che saranno collocate nei banchi e nelle cassette dei prodotti. I manifesti, con l'indicazione e il disegno della frutta e della verdura in lingua catalana di Alghero, suddivisa per stagioni: inverno, primavera, estate, autunno. E i manifesti di promozione che saranno affissi in città con il logo di MenjAlguerés e i partner che hanno aderito al progetto, ovvero i mercati e i supermercati dove si troverà anche il materiale promozionale. Al progetto hanno aderito Confartigianato, ConfCommercio, Cia (Confederazione Italiana Agricoltori), il Mercato civico di via Sassari, Mercato Civico de la Pedrera, Mercato Coldiretti – Campagna Amica, Conad, Eurospin, Nonna Isa, Sigma.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it