Economia e Lavoro

Il fisco va in vacanza e "grazia" momentaneamente la Sardegna. Stop a 18mila cartelle nel periodo di Ferragosto

L'Agenzia delle Entrate chiude per ferie, migliaia di cartelle pronte a finire nelle buche delle lettere di tanti isolani vengono "congelate". Nella sola città di Cagliari pit stop lungo per 6mila atti.



Fisco, zero cartelle sotto l'ombrellone. Nel periodo di Ferragosto, l'Agenzia delle Entrate sospende l’invio degli atti destinati a migliaia di contribuenti di Cagliari e della Sardegna, "per ridurre al minimo i disagi in un periodo particolare dell’anno". Solo nel capoluogo sardo, lo stop è per 6mila atti. Dal 7 al 20 agosto l’Agenzia, guidata dal presidente Ernesto Maria Ruffini, blocca momentaneamente la notifica di 15229 atti, altrimenti arrivati per posta, a cui aggiungere i 2688 previsti con posta elettronica certificata, per un totale, in Sardegna, di quasi 18mila cartelle e avvisi che invece vengono “congelati”.

La notifica è destinata a riprendere dopo il periodo di sospensione che, ovviamente, non è e non può essere un blocco totale perché alcuni atti inderogabili (circa 500) devono essere, comunque, inviati. Ma veniamo al dettaglio dei numeri. A Cagliari e provincia sospese complessivamente 6680 cartelle e avvisi, a Sassari 6750, a Nuoro 2792 e quindi a Oristano 1695. La Sardegna con 17917 atti sospesi è al decimo posto nella speciale classifica regionale "zero-cartelle". Tra le province, Cagliari è al 15esimo posto subito dopo Sassari e Cosenza, mentre in testa troviamo Roma con 90468 atti sospesi nelle due settimane di Ferragosto.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it