Economia e Lavoro

Carciofaie sarde verso la rinascita. Nei campi del nord torna l'acqua dell'invaso del Bidighinzu

Dopo la siccità, la Regione finanzia le riparazioni alla rete idrica. I primi benefici per le campagne di Ittiri, nel Sassarese. "Ripartenza dopo gli elevati danni dell'ultima stagione, con raccolto pari a zero".



SASSARI - "Accogliamo con piacere l'impegno della Regione Sardegna nel risolvere le criticità della rete idrica che dal bacino del Bidighinzu porta l'acqua verso la Valle dei Giunchi a Ittiri". Così la Coldiretti Nord Sardegna commenta la disposizione del finanziamento per riparare le perdite presenti lungo diversi chilometri della condotta di alimentazione irrigua, attualmente stimati nell'ordine del 45 per cento. "A causa della forte crisi idrica che quest'anno ha interessato il Nord Sardegna e a causa dei ritardi burocratici che hanno condizionato la concessione delle autorizzazioni necessarie per l'utilizzo della risorsa - afferma il presidente della Coldiretti Nord Sardegna, Battista Cualbu - quest'anno non è stato possibile coltivare gli oltre 100 ettari di carciofaie, da sempre eccellenza di questo comprensorio. La perdita dell'annata produttiva in corso rappresenta un duro colpo per l'economia locale e se il problema si dovesse protrarre, molti imprenditori agricoli si ritroverebbero in enorme difficoltà. Per questo vigileremo sul rispetto dei tempi tecnici di realizzazione dell'opera e sulla messa in sicurezza della produzione per il 2018".

"L'incontro con il prefetto di Sassari, al quale abbiamo esposto le problematiche della Valle dei Giunchi, e le proteste degli agricoltori di Ittiri hanno generato un primo importante risultato - afferma il direttore della Coldiretti Nord Sardegna, Ermanno Mazzetti. Manteniamo alta l'attenzione sulla realizzazione dell'opera e sul percorso di autonomia irrigua di questo comprensorio per la tutela del carciofo, eccellenza agroalimentare di tutta la Sardegna".

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it