Economia e Lavoro

Mercatini natalizi a Cagliari, la Confesercenti si schiera: "Non al porto"

"Crediamo sia opportuno evitare manifestazioni all’interno dell’Autorità Portuale nel periodo natalizio". Così la Confesercenti provinciale di Cagliari sull'ipotesi di un mercatino natalizio al porto.



La Confesercenti Provinciale di Cagliari sta seguendo con molta attenzione gli sviluppi relativi allo svolgimento dei vari mercatini natalizi all’interno del territorio del Comune di Cagliari. "In questo ultimo periodo - è scritto in una nota - si riscontra un notevole aumento delle organizzazioni nelle zone più disparate della città. Oltre alle aree messe a bando dal Comune (Corso Vittorio Emanuele, Piazza Yenne, Piazza del Carmine, Piazza Garibaldi e Pirri), si stanno organizzando una serie di “manifestazioni natalizie” che in realtà mascherano dei veri e propri mercatini, sfuggendo a un criterio di organizzazione generale del territorio che vede interessate tutte le aree cittadine, compresa l’area all’interno del Porto di Cagliari, di competenza dell’Autorità Portuale".

“Riteniamo che la città di Cagliari debba avere uno sviluppo sistemico relativamente allo sfruttamento delle aree aperte al pubblico” sostiene Davide Marcello, Presidente della Confesercenti Provinciale di Cagliari “con regole certe per tutti, così da tutelare chi organizza le manifestazioni in città. Soprattutto riteniamo che nel cuore di Cagliari esista già una area che deve essere destinata alle imprese e deve essere utilizzata per organizzare eventi e manifestazioni di qualsiasi natura: si tratta del quartiere fieristico che, con la nuova dirigenza sta già mostrando segnali di ripresa. Bene hanno fatto Camera di Commercio, Città Metropolitana, Autorità Portuale e Regione a sottoscrivere il Protocollo d’intesa finalizzato alla stipula dell’Accordo di programma per la riqualificazione del compendio della Fiera Internazionale della Sardegna, finalizzato a un utilizzo esteso all'intero arco dell’anno, attraverso una serie di iniziative".

"Un accordo di tal genere” prosegue Marcello “è fondamentale per lo sviluppo armonico del territorio ed evitare sia la troppa frammentazione delle iniziative, sia il rispetto delle regole generali per l’organizzazione degli eventi. È opportuno quindi evitare la troppa confusione che in questi ultimi giorni si sta creando a causa di diverse richieste di realizzazione di mercatini natalizi al di la delle aree messe a bando dal Comune.” conclude.

Sull’argomento interviene anche il presidente dell’Ente Fiera e Centro Servizi della Camera di Commercio Gianluigi Molinari che difende fortemente l’accordo di programma siglato tra gli attori principali dello sviluppo territoriale cagliaritano, ribadendo la sua contrarietà allo svolgimento di una manifestazione così lunga, non concertata, all’interno dell’area dell’Autorità Portuale.

“Crediamo sia opportuno evitare manifestazioni all’interno dell’Autorità Portuale nel periodo natalizio” sostiene Marco Medda, Presidente Provinciale ANVA Confesercenti “perché si creerebbe un forte congestionamento di aree che, normalmente in quel periodo, sono già pesantemente provate. È opportuno invece dirigere le manifestazioni verso la Fiera che invece ha la vocazione naturale e gli spazi adeguati per la realizzazione di tutti questi eventi.” conclude Medda.

Ultimo aggiornamento: