Economia e Lavoro

Coldiretti: aumenta il prezzo del pecorino ma ai pastori solo 0,85€ per un litro di latte

Il prezzo del Pecorino romano cresce del 102%. Ma la trattativa sul prezzo del latte si è fermata. Ai pastori sardi viene pagato 0,85 euro al litro.



Se il prezzo del latte seguisse il trend di crescita del Pecorino romano dovrebbe essere pagato a 1,21 euro al litro. Il prezzo del Pecorino romano tocca gli 8,50 euro al kg (prezzo di piazza, mentre Clal.it lo da a 7,45 euro/kg), mentre il latte cresce a rilento: raggiunti 0,85 centesimi al litro.
Si registra una differenza consistente tra il trend di crescita del Pecorino romano e quella del latte: uno più che raddoppiato (+102,4%)  l’altro fermo al 41,7%. La differenza tradotta in euro è di circa 100 milioni di euro. Denari che ancora una volta mancano dalle tasche dei pastori. Gli stessi che, con il latte crollato a 0,60 centesimi (nel 2016), la scorsa annata hanno pagato 130 milioni dei 150 persi con il crollo del prezzo del Pecorino romano.
“Basta scorrere la rassegna stampa degli ultimi anni”- evidenzia il presidente di Coldiretti Sardegna Battista Cualbu - dall’agosto 2015 erano all’ordine del giorno le dichiarazioni di catastrofe dei trasformatori, che di li a poco avrebbero cominciato a contrattare il latte con i pastori per la nuova annata. Una litania arrivata fino a minacciare la chiusura dei caseifici per evitare – scrivevano – il “collasso del sistema produttivo lattiero caseario ovino”. Finita la crisi, nessuno si preoccupa di lanciare messaggi rassicuranti, mentre il prezzo del pecorino romano riprende la scalata del prezzo.
“La realtà – sostiene il direttore di Coldiretti Sardegna Luca Saba – è che prezzo del latte rispetto a quello del Pecorino romano è cresciuto meno della metà,
Con una crescita cosi repentina, del 102% del prezzo del romano in 5 mesi, si rischia che qualcuno ci speculi, scaricando i costi sui pastori. E’ urgente programmare immediatamente un intervento, perché il pericolo è che si assista a breve ad un nuovo crollo del Pecorino, anche peggiore di quello vissuto nel 2016”.

 

foto generica di repertorio

 

 

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it