Economia e Lavoro

Le mense universitarie sono più bio e più verdi: S'Atra Sardigna vince il GPP Best

S’Atra Sardigna vince il primo premio della Giuria Tecnica del GPP Best (Green Public Procurement)come esempio di "buona pratica ambientale".



L' evento, di carattere nazionale, è organizzato da Regione Sardegna, Regione Basilicata e Regione Lazio unitamente al Ministero dell’Agricoltura della Romania all'interno del progetto comunitario LIFE 2014.


Oltre 70 i partecipanti, tra enti pubblici e privati, provenienti da diverse Regioni italiane, che hanno presentato in un apposito poster le proposte "green". S'Atra Sardigna vince come esempio di "buona pratica ambientale".


Molta soddisfazione dalla cooperativa S’Atra Sardigna; un'organizzazione di produttori biologici attiva dal 1982 che ha raggiunto 9 milioni di fatturato, 40 buste paga e conta su più di 100 agricoltori ed allevatori associati.


Il premio è stato assegnato per la capacità di associare la buona pratica, come appunto l'introduzione dei prodotti biologici nella ristorazione collettiva – mense universitarie gestite dall’ERSU, allo sviluppo locale, cioè alla crescita dei produttori biologici sardi.


Grazie alla definizione da parte dell’ERSU di un capitolato senza ombra di dubbio all'avanguardia in termini di sostenibilità produttiva ed ambientale, nelle mense universitarie di Cagliari si potrà mangiare biologico, si potranno conoscere i produttori bio sardi grazie a visite aziendali, saranno organizzate serate a tema, con mini-conferenze sui temi agricoli e dello sviluppo rurale e saranno sperimentati menù speciali in occasione di particolari ricorrenze dell’anno accademico e delle stagioni produttive. Inoltre sarà incentivata la fantasia e la creatività degli studenti con un concorso a premi per chi saprà costruire il menù migliore dal punto di vista della sostenibilità e dello sviluppo locale.
 

Ultimo aggiornamento: