Economia e Lavoro

La Sardegna chiede a Trenitalia l'incremento dei collegamenti in vista dell'estate

Entrerà in vigore il prossimo 10 giugno l'offerta ferroviaria estiva di Trenitalia richiesta dalla Regione all'interno del contratto di servizio.



Più corse verso le località balneari per soddisfare il prevedibile aumento della domanda e potenziamento dei collegamenti anche con l'aeroporto.

"L'attenzione verso il trasporto ferroviario è sempre molto alta – dice l'assessore Carlo Careddu – e risponde all'obiettivo della Giunta di innalzare la qualità del servizio sulla rete isolana, la cosiddetta cura del ferro, a fronte di uno stanziamento attualmente superiore ai 500 milioni di euro. A ciò si aggiungono i quasi 400 milioni totali sino al 2025 del contratto di servizio con Trenitalia che prevede, tra l'altro, il rinnovo del parco rotabile, l'adeguamento degli impianti di manutenzione e dei servizi tecnologici, sistema di monitoraggio e obiettivi precisi a tutela del diritto dei sardi alla mobilità. Nell'ambito di questa attività, la direzione regionale di Trenitalia guidata da Amelia Italiano si impegna a rafforzare l'offerta verso le destinazioni più richieste nella stagione estiva. Obiettivo necessario in una regione a vocazione turistica come la Sardegna dove, oltre al trasporto funzionale ai servizi essenziali – aggiunge l'assessore – deve essere garantito il collegamento anche con i luoghi di vacanza per residenti e non".
Treni del mare.
Venti nuovi treni  feriali e 14 festivi tra Cagliari ed Elmas che hanno lo scopo di potenziare i servizi per l'aeroporto. L'offerta aumenta in previsione dell'incremento del traffico aereo nel periodo estivo e vista la crescita del numero di viaggiatori registrata nel 2017 (+ 25%  rispetto all'anno precedente) determinata da diversi fattori fondamentali: l'interconnessione tra stazione e aeroporto e il piano di comunicazione ad hoc attivato da Trenitalia negli scali collegati alla ferrovia e nei canali di vendita e monitor di bordo dei treni regionali della penisola.
Aumentano anche le corse verso Golfo Aranci con 8 treni da Olbia, 6 nei giorni feriali e 2 nei festivi, per servire ad esempio le spiagge di Marinella e di Cala Sabina.
Prevista una rimodulazione oraria allo scopo di agevolare l'accesso al litorale di Olbia dai territori di Logudoro, Monte Acuto e Gallura. Due nuovi treni "del mare" anche tra San Gavino e Cagliari  nella fascia di media mattina.


Ultimo aggiornamento: