Economia e Lavoro

Export. Dopo il “Food” ora un “Wine tour” tra le cantine sarde con i tecnici di alcuni Paesi euroasiatici

I vini di Lula, Benetutti, Sorso e Nuragus presto voleranno in Russia, Kazakhstan, Azerbaijan e Bielorussia.



Saranno 10 importatori, ristoratori, distributori e giornalisti che dal 27 giugno parteciperanno al “wine incoming tour” organizzato da Confartigianato Imprese Sardegna nel progetto “StoreSardinia”.

Con il “wine tour”, gli operatori russi, kazaki, bielorussi e azeri, chiuderanno così un percorso export, durato 10 giorni, dedicato alla scoperta e all’acquisto, di pane, pasta, dolci, vino, formaggi, olive, olio, panadas e dei territori di Oliena, Lanusei, Oschiri, Lanusei, Siamanna, Gonnosfanadiga, Lula, Benetutti, Sorso e Nuragus.

Anche il “wine tour”, dopo quello dedicato al “food tour” della scorsa settimana, rientra nell’attività organizzata dal progetto regionale “StoreSardinia".

Il progetto ha selezionato alcune eccellenze agroalimentari artigiane della Sardegna, raggruppate sotto un unico marchio promozionale e supportate nell’export verso importanti acquirenti del mercato euroasiatico di Russia, Azerbaijan, Kazakistan, Bielorussia e Georgia. Il marchio, infatti, ha valorizzato e promosso a livello internazionale i prodotti del pastificio Sa Panada di Oschiri, dei panifici Porta 1918 di Gonnosfanadiga, Ferreli di Lanusei, Mula Graziano Forno Carasau di Oliena, e Filia di Illorai, delle cantine Colle Nivera di Lula, Agricola Soi di Nuragus, Nuraghe Crabioni di Sorso, Arvisionadu di Benetutti, dell’Azienda Agricola olearia Marco Zurru di Gonnosfanadiga e del caseificio “Su Grabiolu” di Siamanna.

L’export verso Russia, Kazakhstan, Azerbaijan, Bielorussia e Georgia, riguardante prodotti delle imprese sarde produttrici di alimentari, abbigliamento, articoli in pelle, macchinari e attrezzature, tessile, mobili, legno e sughero, stampati ma anche prodotti chimici e di raffinazione, secondo i dati ISTAT elaborati dall’Ufficio Studi di Confartigianato Sardegna, alla fine del 2017, ammonta a circa 20 milioni di euro (19milioni 260mila), in crescita del 35% rispetto al 2016. Di questa quota ben 13 milioni di euro di prodotti sono stati piazzati in Russia e 6 in Kazakhstan.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it