Economia e Lavoro

Dipendenti Aias in rivolta, senza stipendio e certezze

Vertenza Aias. Continua a far discutere il mancato pagamento degli stipendi ai dipendenti dell’azienda sarda.



Ormai la protesta sta assumendo connotati di vera emergenza sociale. Il rimpallo tra azienda e Regione sta andando avanti già da un po’.

Il tavolo tecnico insediato ieri, con una riunione congiunta delle due commissioni Sanità e Bilancio, alla quale hanno partecipato anche l'assessore della Sanità Luigi Arru e il Direttore generale dell'Ats Fulvio Moirano, ha consentito di fare una ricognizione dello stato dei debiti e crediti fra Regione ed Aias così da favorire il pagamento delle retribuzioni arretrate dei lavoratori.

Il tavolo riguarderà la parte delle prestazioni Aias coperta dal settore politiche sociali attraverso erogazioni dirette ai Comuni. In termini numerici la somma degli arretrati si aggira intorno ai 5 milioni di euro che saranno resi subito disponibili dall'assessorato regionale alla Programmazione.

E dopo le proteste dei lavoratori arriva una dichiarazione dell’assessore Arru: "In settimana i Comuni avranno le somme necessarie a pagare le quote sociali all'Aias. Abbiamo avuto comunicazione della disponibilità di cassa ed entro qualche giorno potremo trasferire le risorse". Lo comunica l'assessore della Sanità, Luigi Arru che da seguito agli impegni assunti davanti alle Commissione Bilancio e Salute del Consiglio regionale. "A chi scarica sulla Regione responsabilità per i mancati pagamenti degli stipendi dei lavoratori, ricordiamo ancora una volta che in un triennio Aias ha avuto quasi 120 milioni di soldi pubblici e che l'Ats sta liquidando regolarmente quanto dovuto per le prestazioni concordate. Altrettanta regolarità sarà pretesa per il pagamento delle retribuzioni dei lavoratori, così come voluto dal Consiglio regionale, deliberato dalla Giunta e applicato – laddove necessario – dall'Ats".
--

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it