Economia e Lavoro

Vertenza ARA Sardegna: a rischio quasi 37mln di euro di contributi per l’annualità 2019

La denuncia arriva dal Centro Studi Agricoli.



La vertenza ARA Sardegna coinvolge ben 296 Operatori, fra Agronomi, Veterinari e Amministrativi. Il lavoro svolto dall'ARA Sardegna per conto della Regione Sardegna, riguarda una serie di servizi fondamentali per l'allevamento Isolano ed in particolar modo sull'assistenza fornita sulle analisi del latte, sia Bovino che di Pecora e i servizi per la Misura 14 del PSR sul Benessere Animale, obbligatori per incassare il contributo a fondo perduto Europeo.

La situazione, secondo il CSA, inizia a complicarsi con l’assenso da parte della regione Sardegna alle modifiche allo Statuto dell'ARA Sardegna avvenuto in data 2 Febbraio 2018, specificamente quello che riguardava l'Art.9 dello Statuto pre-modifica, che prevedeva la verifica della regolare posizione contributiva nei confronti di ARAS delle APA per poter esercitare il diritto di voto e quindi procedere alle modifiche Statutarie, che essendo, pare le APA non in regola, non si poteva procedere alla modifica, per mancanza di numero legale. Ecco che con l'approvazione di questa modifica Statutaria si è svuotata la funzione dell'ARAS con il contestuale trasferimento di tutte le funzioni amministrativo-contabili verso una società consortile con sede fuori dalla Sardegna.

Da qui la gestione politica della Vertenza ARA, inizia a complicarsi senza che la Regione ponesse una strategia chiara su come risolvere la complicata situazione, che contestualmente coinvolge il sistema quasi parallelo delle APA, con i loro 96 dipendenti. In alcuni casi le due vertenze separate, sono state il più delle volte confuse dalla stessa politica regionale. Inizialmente con una risoluzione della commissione Attività produttive del Consiglio Regionale si è tentato di chiedere all'allora Ministro MADIA, una deroga per poter assumere (senza concorso) il personale ARA dentro l'Agenzia LAORE, una soluzione molto appetibile, ma che non trova aderenze nella legislazione attuale e che ha e sta illudendo il personale ARA. Nel frattempo c'è stata anche una risoluzione da parte del Consiglio Regionale del 13 Marzo, che incaricava l'Assessore entro 45 giorni per trovare la soluzione definitiva.

Di giorni ne son passati 170 circa ed a oggi, ARA è stata messa in liquidazione e la soluzione non è stata ancora trovata.
Ora a essere coinvolti sono le migliaia di allevatori Sardi, che presentano domande annuali sulla misura 14 relativa al benessere animale che vale circa 36.850.000 euro per anno e che a causa delle mancate retribuzioni dei dipendenti di ARAS che hanno da tempo bloccato l'attività dei servizi d' assistenza tecnica alle aziende agricole e da oggi inizieranno una fase complicata di sciopero, con conseguente blocco totale dell'erogazione dei servizi.

Ultimo aggiornamento:
Altre notizie
Rubriche
Click e Gusta
Da oggi a Cagliari la pizza si ordina così:
  1. inserisci l'indirizzo
  2. scegli la pizzeria (o il ristorante)
  3. decidi cosa mangiare
  4. attendi la consegna a domicilio
www.clickegusta.it