Economia e Lavoro

Ichnusa 4.0- L'Isola connessa. Scuola digitale, il progetto del Miur tocca Sassari

L'incontro per approfondire i temi del Piano Nazionale Scuola Digitale.



«Oggi grazie al Miur che ha scelto Sassari e la Sardegna, affrontiamo uno dei temi sfidanti per le generazioni future, la scuola digitale, il futuro della didattica e quindi il futuro della scuola e dell'Italia».
Così il presidente del Consiglio regionale, Gianfranco Ganau che questa mattina è intervenuto all'apertura della tre giorni di iniziative "ICHNUSA 4.0 – L'isola connessa" promossa per raccontare e approfondire i temi del Piano Nazionale Scuola Digitale. Il viaggio di Futuro Italia, l'evento a tappe voluto dal Miur,  è ospitato a Sassari all'interno dei nuovi locali del Padiglione per l'artigianato "Eugenio Tavolara", riaperto per l'occasione al pubblico.


«Una manifestazione che mette Sassari e la nostra isola al centro di un evento di particolare rilevanza – ha sottolineato il massimo rappresentante dell'Assemblea sarda - che consentirà a centinaia di studenti e ai loro insegnanti, insieme ai tanti dirigenti scolastici presenti, di partecipare a vetrine tecnologiche, simulazioni, workshop sui temi dell'innovazione didattica e digitale per costruire una scuola all'avanguardia e al passo con i tempi. Quest'iniziativa – ha aggiunto - si inserisce molto bene all'interno dell'azione portata avanti dalla Regione Sardegna sulle politiche per la scuola con i progetti Iscol@ per avere finalmente strutture più sicure e adeguate alla nuova didattica e Tutti a Iscol@ il programma triennale attivato per rafforzare il sistema scolastico, migliorare le competenze degli studenti e contrastare il fenomeno della dispersione scolastica. E consentitemi di esprimere tutta la mia soddisfazione perché in quest'occasione di confronto e condivisione oggi riapriamo un'importante istituzione culturale regionale, per troppo tempo rimasta chiusa al pubblico.

Siamo vicini, infatti, alla riapertura definitiva del Padiglione Tavolara perché è finalmente terminata la fase di restauro. Sono convinto - ha concluso - che grazie all'accordo tra il Comune di Sassari e la Regione, a breve sarà pienamente disponibile».


Ultimo aggiornamento: